Vaccini: dì anche tu perché è importante vaccinare i bambini

I vaccini non causano l'autismo, ma il numero delle vaccinazioni è in calo: e mentre si discute sul renderli obbligatori, una campagna social e virale invita tutti a dire perché è importante vaccinarsi

Più Popolare

Vaccini, sì grazie! Per confermare il valore scientifico e l'importanza sociale dei vaccini il magazine Family Health (familyhealth.it) ha lanciato sui social la campagna Sì ai vaccini che ha già raggiunto 100mila italiani oltre ad Alberto Villani, presidente Società Italiana di Pediatria (Sip), responsabile del dipartimento di pediatria generale e malattie infettive (Ospedale Bambino Gesù, Roma), Giovanni Corsello, past president della Società Italiana di Pediatria (Sip) e professore ordinario di pediatria dell'Università di Palermo, Mauro Stronati, presidente della Società Italiana di Neonatologia (Sin), direttore del dipartimento della salute della donna e del bambino, neonatologia e della terapia intensiva neonatale (Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia), Marcello Ciaccio, presidente della Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica (SiBioC), professore ordinario di biochimica clinica della scuola di medicina, direttore del dipartimento di diagnostica di laboratorio (Policlinico Universitari, Palermo) e Marco Bianchi, divulgatore scientifico, cuoco amatoriale, autore di libri di cucina e volto televisivo.

Advertisement - Continue Reading Below

Partecipare all'iniziativa è molto semplice: seguendo le istruzioni su una apposita Mappa Google, si può aggiungere il proprio nome (anche di fantasia) e un breve commento sul perché dovremmo dire tutti sì ai vaccini.

Più Popolare

Vaccini in calo, ecco perché è un problema

I vaccini sono in calo da anni, e l'Emilia Romagna era stata la prima regione italiana a correre ai ripari: se non sei vaccinato niente asilo nido. Mai prima era stato preso un provvedimento così radicale per tutelare la salute dei più piccoli e anche altre Regioni (ultima, la Lombardia) hanno deciso di seguire l'esempio. A mali estremi estremi rimedi si potrebbe dire, anche perchè gli ultimi dati sono decisamente allarmanti. Secondo l'ultimo rapporto Osservasalute dell'Università Cattolica sulla speranza di vita degli italiani la copertura vaccinale raccomandata dall'Oms, anche per quanto riguarda le vaccinazioni obbligatorie, è scesa sotto la soglia del 95%.

Vaccini e autismo: la bufala di Andrew Wakefield

Tutta colpa di una bufala, secondo cui i vaccini provocano l'autismo. Questa teoria è stata elaborata alla fine degli anni Novanta da un medico inglese, Andrew Wakefield, e gli effetti sono stati devastanti: da un lato infatti si è verificato un crollo globale della copertura vaccinale, e dall'altro, inevitabilmente, le malattie sono tornate a colpire, soprattutto il morbillo. Negli anni successivi sono stati effettuati numerosi studi e nessuno ha dimostrato una correlazione tra vaccini ed autismo. Inoltre dal 2002 i conservanti a base di mercurio (che vengono messi sotto accusa) non vengono più utilizzati.

I vaccini sono sicuri?

Grazie ai vaccini alcune patologie sono state totalmente eradicate (come il vaiolo, che nei secoli ha provocato milioni di morti) e lo stesso vaccino garantisce protezione contro altre malattie ancora diffuse, che possono provocare pericolose complicazioni. Siccome poi non tutti possono essere vaccinati, un alto tasso di persone vaccinate garantisce la cosiddetta 'immunità di gregge'.

Anche se i vaccini non forniscono una protezione completa dalla malattia alla totalità degli individui a cui sono stati iniettati, la diffusione delle vaccinazioni ha prodotto in passato un importante calo del numero dei casi per malattie come poliomielite e difterite (calo del 100 %), morbillo, rosolia e pertosse (- 96%), tetano (- 91%) ed epatite B (- 86%).

Prima di essere somministrato, come si legge sul sito VaccinarSì, ogni componente viene controllato in maniera rigorosa e viene effettuata una lunga sperimentazione. Inoltre si effettuano ulteriori verifiche anche in seguito alla messa in commercio.

Ovviamente il vaccino è un prodotto non totalmente esente da effetti collaterali, ma se questi effetti si presentano raramente o comunque vengono considerati accettabili di fronte al pericolo - più grande - della malattia, può essere considerato 'sicuro'. Bisogna anche ricordare che non tutti gli eventi avversi sono causati dal vaccino in sé, ma entrano in gioco anche altri fattori come la predisposizione personale a svilupparli. In ogni caso devono essere valutati da personale esperto, che può stabilire con criteri scientifici l'eventuale (e reale) correlazione con la vaccinazione.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Come si prende la mononucleosi?
Ha un periodo di incubazione molto lungo: il primo segnale d'allarme? Una fortissima stanchezza
Prurito intimo
Salute
CONDIVIDI
Prurito intimo: i rimedi naturali per combatterlo
È un disturbo molto diffuso, scopri da cosa deriva e i possibili rimedi naturali per alleviarlo
Salute
CONDIVIDI
10 domande, e risposte, sulla pillola anticoncezionale
Tutto quello che devi sapere sulla pillola anticoncezionale (e che non hai mai osato chiedere)
Gambe gonfie rimedi
Salute
CONDIVIDI
Sos gambe gonfie: i rimedi naturali salvavita
Quando fa caldo, diventano come un macigno: tutte le dritte per sentirti di nuovo leggera
Salute
CONDIVIDI
Sai cos'è il sale inglese e come si usa?
Adatto all'alimentazione durante i periodi di riabilitazione, è usato anche nella cosmesi: tutti gli usi e i benefici
Salute
CONDIVIDI
Mangiare il cibo scaduto fa male?
Dipende dagli alimenti: la pasta si può consumare anche dopo la data di scadenza, mentre per i latticini è tutta un'altra storia
Salute
CONDIVIDI
Perché il sale rosa dell'Himalaya non porta benefici, ma solo bufale
Se ne è parlato molto in questi anni, ma forse non è tutto oro quello che luccica: il parere del chimico e divulgatore scientifico Dario...
Salute
CONDIVIDI
Perché il mio peso varia ogni giorno?
Può succedere: in questo momento potresti pesare di più dell'altro ieri... e non perché sei ingrassata!
Salute
CONDIVIDI
Dimentichi sempre tutto? È il cervello che ti aiuta a fare le scelte più intelligenti, lo dice la scienza
I risultati di uno studio condotto dall'università di Toronto: per essere più efficiente il cervello cancella le informazioni inutili
Il fiore di tarassaco
Salute
CONDIVIDI
Sos cellulite? Il tarassaco fa per te
Tra le proprietà note del tarassaco c'è anche quella diuretica, scopri tutto quello che devi sapere su questa pianta