Malattia di Lyme: come si cura il disturbo che ha colpito (anche) Victoria Cabello

La borreliosi è un disturbo trasmesso dal morso di una zecca: è insidiosa, ma se si interviene subito la si può sconfiggere

Più Popolare

Dopo un lungo periodo di assenza dalla televisione Victoria Cabello ha raccontato della sua lotta contro la malattia di Lyme, un calvario "che non augura a nessuno" come ha raccontato in un'intervista al Corriere della Sera. La malattia di Lyme, che in questi anni ha colpito anche numerosi personaggi dello star system (come Avril Lavigne e la supermodel Bella Hadid) ma anche esponenti politici, è un'infezione batterica che si può contrarre con il morso di una zecca infetta.

Advertisement - Continue Reading Below

I primi sintomi che devono subito far scattare i sospetti sono un eritema sulla pelle, inizialmente di piccole dimensioni che con il passare del tempo diventa sempre più grande, ma anche febbre, mal di testa, dolori articolari, muscolari, e stanchezza, come se si trattasse di una banale influenza. Purtroppo contro la borreliosi (nome scientifico della malattia di Lyme) non esiste un vaccino, ma fortunatamente se il disturbo viene intercettato in tempo si può guarire senza strascichi. Ci vuole però ovviamente la terapia giusta.

Più Popolare

Come si combatte la malattia di Lyme

Nel momento in cui, magari durante o dopo una passeggiata in montagna, ci si accorgesse di essere stati punti da una zecca, per liberarsene bisogna prima di tutto staccarla utilizzando le pinzette (non altri sistemi) e, dopo aver disinfettato la zona, è necessario rivolgersi ad un medico.

Nel caso in cui insorga la malattia di Lyme, dopo un periodo di incubazione che può durare da 3 a 12 giorni, bisogna curarla subito per evitare che progredisca o si cronicizzi: negli stadi più leggeri la terapia standard consiste nella somministrazione di antibiotici, solitamente amoxicillina o penicillina, per contrastare l'infezione dato che è di origine batterica.

Questa cura può durare da uno a tre settimane mentre per trattare uno stadio più avanzato solitamente si aggiungono agli antibiotici anche antinfiammatori steroidei. Nel caso in cui ci siano dolori articolari, che possono durare anche per mesi, e rush cutanei invece gli antibiotici sono consigliati solo per un breve periodo di trattamento, perché nella maggior parte dei casi i dolori scompaiono da soli gradualmente.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
I semi di girasole solo la salvezza: proprietà, benefici e valori nutrizionali
I semi di girasole possono essere dei preziosi alleati per il tuo benessere e non solo, ecco perché
Salute
CONDIVIDI
Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali
Scopri tutti i segreti del buonissimo pane di segale e come prepararlo in casa in poche mosse
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Ragadi al seno durante l'allattamento: cause e rimedi
Salute
CONDIVIDI
Oddio! Ho iniziato ad allattare e mi sono venute le ragadi al seno
La prima cosa da sire è che sono comuni, anzi comunissime