Come risentirsi in forma dopo il parto: tutte le dritte

Hai partorito, sei tornata a casa e: sorpresa! L'immagine restituita dallo specchio non è quella che ti aspettavi, e il tuo guardaroba attuale non aiuta molto. Non disperarti, perché a tutto c'è una soluzione

Più Popolare

Chi ha affrontato lo specchio dopo un parto sa quanto è difficile constatare che l'addome non è piatto, che i jeans non si chiudono, che sono comparse le smagliature, etc.

La soluzione esiste. La maggior parte dei problemi estetici scomparirà presto. E quelli che persistono possono essere attenuati con dei piccoli accorgimenti.

La cosa importante è non chiuderti in te stessa. Esci di casa, parla con altre mamme, truccati, compra dei vestiti (i colori acidi rallegrano l'umore, il bianco illumina il viso), vai dal parrucchiere, agisci sui problemi di cui stiamo parlando e comincia a pensare positivo. L'obiettivo? Vederti bella.

Advertisement - Continue Reading Below

Macchie sul viso o cloasma

Se durante la gravidanza sono comparse delle macchie cutanee, dovete aspettarvi di averle ancora per sei settimane dopo il parto (anche se ci sono casi in cui persistono). Sono conosciute come cloasma o maschera della gravidanza. I cambiamenti metabolici e ormonali che si verificano durante la gestazione provocano l'iperpigmentazione della pelle del viso, che causa la comparsa di macchie brune sul naso, labbro superiore, zigomi, guance e fronte.

Più Popolare

Secondo Alvaro Bargues, fisioterapista specializzato in puerperio del Centro Valle 36 di Madrid, «In alcune donne le macchie rimangono, specialmente se hanno preso il sole senza protezione durante la gravidanza». Se prima non ti sei protetta con una crema idratante quotidiana con fattore di protezione superiore a 15, adesso è il momento di rimediare: usa uno schermo totale. Il sole non dovrebbe raggiungere il tuo volto. Chiedi in farmacia una crema colorata a schermo totale, che unifica il colore della pelle e la protegge dai raggi solari.

Per eliminare le macchie, esistono trattamenti sbiancanti efficaci, ma non usarli se stai allattando. «Tutti i prodotti che contengono componenti chimici sono sconsigliati durante l'allattamento», avverte il fisioterapista. Come rimedio casalingo, puoi applicare nella zona interessata uno yogurt naturale per 15 minuti: ti aiuterà.

Flaccidità di seno e pancia

Logicamente, sono le aree che hanno sofferto di più, con un aumento di peso e di volume. Per recuperare il tono dell'addome, utilizza prodotti rassodanti (a condizione che non stia allattando) e associali ad esercizi (naturalmente, dopo il puerperio e cominciando con quelli più leggeri).

Il ginecologo o uno specialista postpartum dovrebbe poi stabilire se l'area del perineo è tonica e spiegarti come allenarla (contraendo e rilassando più volte l'area) prima di iniziare qualsiasi altra attività fisica, in modo da evitare perdite d'urina.

Ritenzione idrica

Si tratta del gonfiore dei tessuti causata dal passaggio di liquidi dai vasi sanguigni allo spazio intercellulare. L'area in cui si manifesta più spesso è quella delle gambe. Dopo il parto, i liquidi vengono persi in 15-30 giorni, anche se l'allattamento al seno può lasciare qualche riserva che il corpo accumula per garantire l'alimentazione del bambino.

Anche se sembra una contraddizione, per combattere la ritenzione idrica è consigliabile bere più acqua e mangiare alimenti che favoriscano la sua eliminazione, come l'ananas. Inoltre, è necessario eseguire esercizi come questo: sdraiarsi sulla schiena con le gambe sollevate (poggiate su un cuscino) e disegnare cerchi con le punte dei piedi, prima a destra e poi a sinistra. Alternalo con quest'altro: spingi le punte dei piedi verso l'alto e rilassa; poi verso il basso.

Sotto la doccia puoi anche farti dei massaggi circolari e ascendenti con il getto d'acqua, in modo da favorire la circolazione. Alterna acqua calda e fredda (tre minuti ciascuna). Anche i massaggi con gel freddo aiutano ad attivare la circolazione, ma assicurarti che possano essere utilizzati durante

More from Gioia!:
Acqua da bere
Salute
CONDIVIDI
Una volta per tutte: quanta acqua bisognerebbe bere al giorno per sentirsi veramente bene?
La risposta c'è, ma non è quella che pensi
Salute
CONDIVIDI
Esiste un antirughe 100% naturale che dà risultati incredibili e, udite-udite, è gratis
Sguardo stanco, borse sotto gli occhi, zampe di gallina? Li puoi eliminare con questi semplici esercizi di eye yoga
Salute
CONDIVIDI
1 vaccino 1000 dubbi
Per fortuna il Ministero della Salute ha fatto chiarezza su chi deve vaccinarsi e chi no
Salute
CONDIVIDI
*Matcha Muchacha!*
Tè, caffè, cappuccino, smoothie e anche gelato, purché sia matcha. Chiaro?
Salute
CONDIVIDI
Tanto stress e poco tempo per un bel massaggio? La soluzione è l'autoshiatsu
Pochi minuti al giorno in un ambiente rilassato ti possono aiutare a stare meglio allentando la tensione
Gravidanza in autunno, la miglior stagione per essere incinta scopri le cose da sapere
Salute
CONDIVIDI
L'autunno potrebbe essere la miglior stagione per essere incinta (e ti spieghiamo perché)
Incinta in autunno? 10 cose da sapere
Salute
CONDIVIDI
Perché mi trema l'occhio?
La miochimia palpebrale di solito è un fenomeno passeggero dovuto a fattori transitori, facili da gestire e curare
Salute
CONDIVIDI
Se ti senti sempre sotto stress, la colpa è anche di quello che mangi
Quello che ti serve sono gli alimenti in grado di abbassare il cortisolo, l'ormone dello stress
Salute
CONDIVIDI
Cosa aspettarsi dal rientro al lavoro dopo aver lottato contro un tumore
Sono molti i lavoratori (e le lavoratrici) che dopo essere stati colpiti da un tumore hanno perso il loro posto di lavoro
Salute
CONDIVIDI
Come si cura la malattia di Lyme?
La borreliosi è un disturbo trasmesso dal morso di una zecca: è insidiosa, ma se si interviene subito la si può sconfiggere