Dolori intercostali: le cause e le cure per sconfiggerli una volta per tutte

Il dolore intercostale è un disturbo che può avere molteplici cause, scopri a cosa può essere dovuto

Più Popolare

I dolori intercostali sono in grado di mandarti nel panico: basta un semplice dolore alle costole e subito ti viene da pensare al peggio, soprattutto se si verificano sul lato sinistro del costato, proprio in corrispondenza del cuore. Ma nella stragrande maggioranza dei casi, specialmente se i dolori intercostali non si irradiano e se sono di lieve intensità, puoi stare tranquilla perché si tratta soltanto di un malessere passeggero (ma che non per questo va trascurato).

Advertisement - Continue Reading Below

Dolori intercostali, cause

I dolori intercostali si possono presentare sotto forma di fitte al seno, dolore allo sterno, fitte alla schiena o dolori tra le scapole, e oltre alla localizzazione possono cambiare anche la tipologia del dolore, che può essere ad esempio acuto, continuo o intermittente, e la frequenza nell'arco della giornata. Ovvero possono presentarsi al mattino, durante il pomeriggio oppure di sera, prima di andare a letto.

Più Popolare

Una delle cause più comuni in generale è il freddo, il classico colpo d'aria che può colpire sia d'inverno che d'estate (a causa dell'aria condizionata tenuta a temperatura circolo polare artico soprattutto negli uffici e nei negozi), ma i dolori intercostali possono essere dovuti anche a strappi muscolari oppure alla postura scorretta che assumiamo durante le ore di lavoro, seduti ad una scrivania. Anche le nevralgie intercostali possono provocare dolore, a causa dell'infiammazione dei nervi intercostali dovuta anche in questo caso agli sbalzi di temperatura.

Ma il dolore intercostale può avere anche un'origine diversa: può insorgere per problemi alle ossa come scoliosi, ernia del disco, spondiloartrosi, come conseguenza del cosiddetto fuoco di sant'Antonio, di ipertensione, calcoli biliari, ulcera, colite o reflusso gastroesofageo (quest'ultimo ad esempio puoi riconoscerlo facilmente perché il dolore si presenta sotto lo sterno).

A volte invece sono la tosse e i dolori intercostali a essere strettamente correlati, come conseguenza di una bronchite o come prima avvisaglia di una polmonite, così come possono essere collegati i dolori intercostali e l'ansia.

In sintesi i dolori intercostali sono un sintomo da non sottovalutare, e per toglierti ogni dubbio puoi affidarti sempre con fiducia al tuo medico curante, in grado di rispondere a tutte le tue domande e di prescrivere eventuali esami per indagare meglio soprattutto se il disturbo non passa nel giro di poco tempo, se i dolori intercostali causano difficoltà di respirazione, movimento e tosse e se, in generale, sono presenti altri sintomi insoliti.

Dolori intercostali, rimedi

In caso di dolore intercostale di lieve intensità dovuto ad un colpo di freddo, se è presente anche una contrattura muscolare è necessario scioglierla con una serie di massaggi, che devono essere effettuati da operatori esperti, ed eventualmente si può ricorrere ad alcuni pratici ed efficaci rimedi naturali per alleviare i sintomi come una pomata lenitiva a base di arnica o artiglio del diavolo. In alternativa si può anche applicare un impacco caldo sulla zona dolorante e sicuramente è consigliabile il riposo, per evitare di fare sforzi che vadano a peggiorare la situazione.

Ma, come già detto, proprio perché i dolori intercostali possono avere molte cause, l'ideale è consultare uno specialista che indaghi approfonditamente, valutando anche di ricorrere ad appositi strumenti diagnostici (come esami del sangue, gastroscopia, elettrocardiogramma, ecografia, TAC o risonanza magnetica) per scoprire le radici di questo malessere e fornire la cura più corretta.

More from Gioia!:
Donna che dorme
Salute
CONDIVIDI
Quanto devi dormire per stare bene? Lo dice la tua età
Quante sono le ore di sonno necessarie per età? Una tabella aiuta a capire quante ore dormire ogni notte per stare bene
Salute
CONDIVIDI
Mangiare cioccolato fa bene al cervello
Oh, questa sì che è una buona notizia (e la ricerca è made in Italy)
Attività rilassanti
Salute
CONDIVIDI
8 attività da provare contro lo stress
Se lo yoga e la meditazione proprio non fanno per te puoi provare una di queste attività, per allontanare lo stress anche in modo creativo
Salute
CONDIVIDI
Placenta accreta: cos'è il disturbo che ha colpito (anche) Kim Kardashian
Scopri cos'è la placenta accreta, quali sono i sintomi e cosa si può fare quando viene diagnosticata
Salute
CONDIVIDI
C'è un'età ben precisa in cui si inizia a odiare il proprio lavoro (e ben 3 motivi per cui succede)
Hai già raggiunto il giro di boa?
Salute
CONDIVIDI
Che cos'è l'iperemesi gravidica?
La duchessa di Cambridge, nuovamente in dolce attesa, deve di nuovo fare i conti con un fastidioso disturbo: di cosa si tratta?
Banana: proprietà e benefici
Salute
CONDIVIDI
Tutti i motivi per cui la banana fa bene
Minerali, vitamine e fibre: questo frutto dà energia e migliora l'umore, aggiungiamolo alla nostra dieta!
Come migliorare la memoria nei bambini: giochi e dritte per allenare i più piccoli al ricordo
Salute
CONDIVIDI
Cosa ricorda il tuo bambino e come puoi migliorare la sua memoria?
«Sì, mi ricordo!»: tuo figlio ricorda molte più cose di quello che ti sembra, ma cosa puoi fare tu per migliorare la sua memoria?
Dormire bene test sonno
Salute
CONDIVIDI
Trova il tuo tipo di sonno con questo test
Dormire bene è un'arte: basta scoprire il ritmo naturale che più ti appartiene e assecondarlo, per svegliarti rigenerata e felice
Cosa fare se sospetti che il tuo bambino sia celiaco: sintomi, dieta e professionisti da contattare
Salute
CONDIVIDI
Sospetti che il tuo bambino sia celiaco?
Quando cominci a dare i cereali al tuo bambino, devi fare molta attenzione