Legionella: cos'è, i sintomi, le cure e come ci si ammala

A Parma è allarme legionella, un'infezione dei polmoni che può colpire chiunque, ma soprattutto i fumatori: ecco tutte le cose utili da sapere​

Più Popolare

Due morti (di due donne di 77 e 86 anni con patologie pregresse), 20 persone ricoverate, una 27enne in rianimazione e 4 casi sospetti. È il bollettino causato dalla legionella, che ha colpito in questi giorni gli abitanti del quartiere Montebello a Parma. Un'epidemia che ha fatto aprire un fascicolo di inchiesta contro ignoti per omicidio colposo, lesioni ed epidemia colpose. E mentre dilaga la psicosi tra i residenti del quartiere, i Nas sono impegnati a cercare il focolaio del batterio, che si diffonde principalmente tramite l'acqua e l'aria. Ma cos'è la legionella e come si cura?

Advertisement - Continue Reading Below

Legionella: diffusione del batterio

La legionellosi o malattia del legionario è un'infezione polmonare causata dal batterio Legionella pneumophila, di cui esistono 50 specie diverse e 70 ceppi. Prolifera soprattutto in ambienti acquatici caldi, con temperature tra 32° e 45° e per questo è considerato un pericolo per la salute pubblica. A rischio sono soprattutto impianti di condizionamento, tubature, condensatori e colonne di raffreddamento dell'acqua: tutti ambienti umidi e riscaldati che possono diffondere il batterio in luoghi pubblici o dove sono riunite molte persone, come ospedali, residenze per anziani, piscine, terme, palestre. La malattia può manifestarsi nella forma più acuta (la legionella) o in quella meno grave, chiamata febbre di Pontiac.

Più Popolare

Legionella: sintomi 

Spesso la legionellosi ha gli stessi sintomi di una polmonite: tosse secca o grassa, febbre, brividi. In alcuni casi si può manifestare con diarrea, dolori muscolari, spossatezza, perdita di appetito. L'unico modo per sapere con certezza che si tratta di legionella sono i test diagnostici specifici, che - come afferma il Centro nazionale di epidomologia - sono l'isolamento del batterio dallo sputo, l'analisi degli antigeni presenti nelle urine e il livello di anticorpi nel sangue. Il periodo di incubazione varia tra i 2 e i 10 giorni e la cura avviene tramite somministrazione di antibiotici, che sono efficaci nella maggior parte dei casi. Dopo il trattamento, tuttavia, potrebbero manifestarsi disturbi come malessere generale, stanchezza, dolori muscolari e difficoltà di concentrazione.

Legionella: contagio

 L'infezione da legionella avviene per lo più tramite aspirazione diretta di acqua o aria contaminata. Come spiega il portale legionellosi.com, «Il contagio avviene inalando acqua contaminata sottoforma di "aerosol" generati da rubinetti, docce, impianti di umidificazione e così via. Le persone possono essere esposte a queste fonti in casa, nel luogo di lavoro o in altri posti pubblici (ospedali, alberghi, piscine etc). La legionellosi non si trasmette da persona a persona».

Legionella: chi è a rischio

La legionellosi può colpire chiunque a qualsiasi età, ma ci sono soggetti più esposti al contagio: gli anziani, i fumatori, chi soffre di patologie polmonari. Esposti al rischio contagio da legionella ci sono anche gli immunocompromessi, le persone affette da Hiv e da cancro e chi ha patologie renali, ma è soprattutto quella dei fumatori la categoria più a rischio: i loro sistema respiratorio è compromesso e non filtra eventuali agenti estranei che passano nei polmoni.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali
Scopri tutti i segreti del buonissimo pane di segale e come prepararlo in casa in poche mosse
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Ragadi al seno durante l'allattamento: cause e rimedi
Salute
CONDIVIDI
Oddio! Ho iniziato ad allattare e mi sono venute le ragadi al seno
La prima cosa da sire è che sono comuni, anzi comunissime
Allattare al seno fa male
Salute
CONDIVIDI
Allattare al seno fa male? Nì
O meglio sì ma solo per i primi giorni e c'è qualcosa che puoi fare per limitare il dolore