Fiori di Bach, funzionano o no?

​L'efficacia dei fiori di Bach e la risposta a tutte le domande su questi rimedi: da cosa derivano e soprattutto come capire quali sono e per cosa vengono utilizzati

Più Popolare

I fiori di Bach sono rimedi fitoterapici, creati dal dottor Edward Bach che tra il 1928 e il 1930 miscelò 38 differenti preparati per curare squilibri emotivi. Bach comprese con l'esperienza che la maggior parte delle malattie partono da un problema emotivo. Si arriva così sino ai giorni nostri: questi rimedi vengono utilizzati per curare la maggior parte delle patologie legate alla sfera emozionale. Rispondere alla domanda sulla loro efficacia è semplice, perché tutto è correlato a trovare il rimedio corretto: spesso si sentono persone che dicono di non aver trovato giovamento proprio perché non è stato somministrato loro il giusto rimedio. 

Advertisement - Continue Reading Below

In casi di attacchi di panico o di periodi particolarmente difficili dal punto di vista emotivo esiste un rimedio d'emergenze, un mix di cinque differenti piante che formano il rescue remedy, molto efficace per superare situazioni momentanee difficili, ma se il problema è persistente è necessario trovare  il rimedio specifico tra i 38 fiori.

Con la stessa teoria che le malattie sono provocate da squilibri emotivi nascono anche altri rimedi: ne sono un esempio i fiori australiani. Ma in questo caso lo studio verte sul fatto che molte malattie si possono combattere riequilibrando i nostri campi energetici e per riuscirci servono rimedi specifici. Le essenze australiane sono molte, più di settanta, per poter curare molte tipologie di persone e patologie: sono indicate anche per animali e bambini, ma come i fiori di Bach è necessario che vengano prescritte da un bravo terapista per essere certi dell'efficacia. Per curare una patologia si possono utilizzare sino a sette tipi differenti di fiori australiani, ma per avere la maggiore efficacia i floriterapisti ne consigliano un massimo di quattro o cinque.

Più Popolare

Spesso siamo abituati a pensare alla medicina tradizionale e ci torna alla mente il bugiardino dove sono elencati infiniti effetti collaterali. Quindi la domanda che ci poniamo prima di prendere rimedi fitoterapici come i fiori di Bach è se anche questi possono avere controindicazioni. La risposta è composita, perché non esistono vere e proprie controindicazioni o effetti collaterali come siamo abituati a vedere nella medicina tradizionale. Può succedere che i rimedi non facciano effetto e questo è il risultato di poca empatia tra paziente e terapeuta che non è riuscito a scovare il reale bisogno e quindi il suo relativo rimedio.

Un fondamento dei rimedi di cui abbiamo parlato è proprio quello di comprendere quale sia il reale problema e nel caso dei fiori australiani che tipo di campo energetico sia da regolarizzare. A volte il paziente può sentire un iniziale peggioramento del problema: questo però può essere  dovuto al fatto che il corpo fa fatica a ristabilire l'equilibrio, ma un bravo terapeuta riesce senza problemi a studiare il giusto dosaggio per poter ottenere la guarigione.

Senza voler dare risposte definitive (ma la medicina è pur sempre una scienza sperimentale) possiamo concludere dicendo che i Fiori di Bach possono avere efficacia contro disturbi spesso causati dalla sfera psicologica mentre per le malattie vere e proprie è giusto guardare anche alla medicina tradizionale per trovare un giusto equilibrio e una guarigione definitiva. 

Foto: Getty

COSA NE PENSI?

tumore-al-seno-nastro-rosa
Salute
CONDIVIDI
#FateleVedere, un hashtag per prevenire il tumore al seno
Visite gratuite, eventi, camminate, shopping solidale: inizia ottobre, il mese della prevenzione del tumore al seno​, falle vedere anche tu!
Caffè, proprietà per la salute
Salute
CONDIVIDI
Caffè, 7 buoni e sani motivi per berlo
Nella Giornata mondiale del caffè, ecco perché puoi concederti l'amata tazzina senza sensi di colpa
sex-toys-di-lusso-vibratori
Sesso
CONDIVIDI
Sex toys: ecco gli 8 più costosi al mondo
Quando l'orgasmo è un lusso: ecco alcuni tra i sex toys più lussuosi e incredibili sul mercato (e le recensioni di chi li ha provati)
Salute
CONDIVIDI
Ottobre si tinge di rosa: cosa c'è da sapere sulla prevenzione del tumore al seno
Gli esami di screening da fare per una diagnosi precoce del cancro che secondo le stime Airc, colpisce 48.000 donne in Italia ogni anno​
capacità di sognare
Emozioni
CONDIVIDI
5 consigli pratici per non smettere di sognare
Continuare a sognare e realizzare i propri sogni è possibile, liberandosi delle paure e cambiando il punto di vista sulla vita
Salute
CONDIVIDI
Tubercolosi, le cose da sapere dopo il caso di Trieste
Dopo il caso della pediatra di Trieste contagiata dalla Tbc, ecco le cose da sapere su diagnosi, sintomi e cura della malattia
Diete
CONDIVIDI
Magra e in forma: il menu tipo della dieta di Kayla Itsines
Il suo stile di vita sano fa proseliti in tutto il mondo: ecco i segreti della dieta della personal trainer australiana
sma-le-cose-da-sapere-sulla-malattia-dello-spot-di-checco-zalone
Salute
CONDIVIDI
Sma: le cose da sapere sulla malattia dello spot di Checco Zalone
Lo spot di Checco Zalone porta l'attenzione del grande pubblico sulla Sma, una malattia terribile che colpisce soprattutto i bambini​
Esercizi bande elastiche
Fitness
CONDIVIDI
Una palestra in casa? Prova questi 3 esercizi con le bande elastiche
Con un solo attrezzo, le bande elastiche di resistenza, puoi allenare glutei, parte alta della schiena e busto, prova subito!
come-ottenere-il-meglio-dalla-meditazione
Emozioni
CONDIVIDI
6 consigli pratici per ottenere il meglio dalla meditazione​
Quando meditare, come meditare e dove: ecco i consigli molto concreti e semplici per ottimizzare la meditazione quotidiana