Yoga revolution: perché chi inizia a praticare non smette più

Non è solo questione di asana, chakra e respirazione: fare yoga cambia la vita in meglio, tanto che l'Onu ha proclamato il 21 giugno International yoga day

Più Popolare

Lo yoga è l'attività fisica più praticata nelle città del mondo dopo l'inizio della crisi economica. Almeno 200 milioni di appassionati nel globo, 36 milioni solo negli Stati Uniti, che dal 2012 a oggi sono cresciuti del 75 per cento (la stragrande maggioranza donne).

Del resto, in Italia esistono un migliaio di scuole di yoga, 130 nella sola Milano. Un boom, quindi, che ovunque trascina moltitudini umane (esistono persino case vacanza dove praticare questa disciplina grazie ad appositi spazi), tutte alla ricerca di soluzioni personali al disordine, alla velocità, all'aggressività di questi tempi. Prova che, a distanza di qualche millennio dalle origini, lo yoga è attualissimo nei suoi principi, fresco nelle sue pratiche, contemporaneo nelle promesse. «Certamente gioca anche il fatto che, aldilà della sua componente filosofica, dà profondi benefici psicofisici», spiega Vittoria Frua, insegnante e neo-autrice di Yoga: posizioni facili ed efficaci per l'equilibrio del corpo e della mente (Vallardi). «Scioglie le tensioni, migliora la postura, mobilizza e rinforza la colonna vertebrale, riduce ansia e stress, ha effetti positivi sulla circolazione del sangue, sugli organi... Io stessa non mi sono avvicinata allo yoga cercando una disciplina spirituale, ma ho subito avvertito che digerivo e dormivo meglio e recuperavo la libertà corporea della mia infanzia», racconta Vittoria, avvocato in finanza a Londra prima di mollare tutto, nel 2008, e mettersi a studiare seriamente per fare dello yoga la professione della sua seconda, nuova vita.

Advertisement - Continue Reading Below

Un grande cambio di prospettiva

Anche per il quarantenne Marco Migliavacca, diplomato all'Accademia di Belle Arti, la scoperta dello yoga è stata una rivelazione che gli ha capovolto l'esistenza, lui che faceva il pubblicitario a Barcellona e che ora guida la scuola Hohm street yoga di Milano. «Era il 2005, un amico mi convinse a seguirlo in una scuola di yoga per una lezione: ne sono uscito con un senso di vertiginosa meraviglia, la percezione improvvisa e profonda di essere pieno di vita. Non ho più smesso. Attraverso il corpo e la pratica delle posture fisiche in armonia con il respiro, lo yoga aiuta ad andare verso se stessi, a indagarsi, a ricercare ciò che fa stare bene, inizialmente sul piano fisico», racconta. «In seguito, visto che lo yoga è un sistema filosofico volto a un'indagine che non si ferma al corpo, si arriva a indagare le ragioni delle proprie insoddisfazioni e da qui a tendere ad avvicinarsi sempre più a ciò che si è realmente, alla propria essenza e dunque a quello che ci fa essere felici. In tempi di rigidità e maschere, credo sia la promessa di questa perpetua e benefica trasformazione ad attrarre sempre più persone». Così, approcciato magari per perdere qualche chilo e cambiare il corpo, lo yoga finisce spesso per cambiare l'anima. «Magari passiamo anni a costruirci un'identità, per poi scoprire che non siamo felici; gli schemi rigidi della mente, il dogma del successo, le abitudini che alimentiamo ci lasciano insoddisfatti e amari: ecco, lo yoga ci fa comprendere che la felicità non è un modello esterno, una dimensione fuori di noi, qualcosa da raggiungere. La grande lezione dello yoga è che abbiamo già tutto dentro, non ci manca davvero niente: siamo un mondo potentissimo pieno di risorse, dobbiamo solo liberarle».

Sono 2 milioni gli italiani che, secondo il rapporto Coop di fine 2016, si sono avvicinati al mondo dello yoga. Circa il doppio rispetto al 2011.

Più Popolare

Una disciplina antica da tutelare

Il 21 giugno, si festeggia nel mondo proprio la Giornata dello yoga, l'International yoga day voluto dall'Onu per riconoscerne i benefici olistici e celebrarne i valori etici. Molti centri in tutta Italia organizzano eventi aperti a chiunque, con il tappetino sottobraccio, abbia voglia di provare asana (le posture) e pranayama (la regolazione del respiro). «Consiglio di andarci senza pregiudizi, senza pensare a cosa sia questa pratica o a cosa ci si debba aspettare», dice Migliavacca. «Lo yoga è già di suo l'invito a fare un'esperienza diretta di ciò che noi siamo, una motivazione più che sufficiente per provare». In realtà, chi poi decidesse di continuare impatterebbe con una galassia in cui, accanto a centri che seguono la traccia di maestri di alta levatura, fioriscono scuole dal misticismo glamour, corsi eccentrici che, pur nel nome dello yoga, si riducono a sport e fitness, micro e mega business molto poco meditativi.

«L'insegnamento dello yoga non è regolato dai governi in nessuna parte del mondo», spiega Cris Chiarello, ex ballerina alla Scala, insegnante yoga e general manager di Yoga Alliance Italia, che raccoglie una sessantina di centri. «Chiunque oggi, anche con un'esperienza minima, può definirsi insegnante yoga e aprire una scuola. Enti come il nostro servono a fissare standard internazionali ai quali adeguarsi, e dico con orgoglio che l'Italia è il primo Paese al mondo in cui proprio ora li stiamo alzando ulteriormente, per proteggere la qualità dell'insegnamento».

Ogni 82 secondi online viene venduto un oggetto che ha connessioni con la meditazione: tappetini, colonne sonore, libri...

Tanti metodi, benefici su misura

Fatto sta che scegliere la scuola di yoga o il maestro giusto rimane, visto il proliferare dei centri, arduo. «Contribuisce il fatto che lo yoga ha diversi metodi, dall'Astanga, molto atletico, allo Iyengar, che lavora sull'allineamento del corpo con rigore assoluto, al Bikram Yoga, in cui si ripetono 26 posture dentro stanze dove la temperatura arriva anche a 40 gradi», spiega, semplificando, Cris Chiarello. Bisogna cercare e sperimentare: «Io stessa ho iniziato con lo Iyengar, scoprendo poi che, invece di smussare i miei spigoli, li accentuava», ricorda Vittoria Frua. «Strada facendo, ho conosciuto vari maestri e questo mi ha aiutato a trovare un modo di praticare che mi dà equilibrio e mi rende più "dolce"». L'unica cosa da fare è ascoltarsi. «Se vai veramente incontro alle tue necessità, a un certo punto individuerai il metodo o l'insegnante da solo, perché riconoscerai il senso di benessere che ne verrà», termina Migliavacca. «Magari varrà per un tempo limitato, fino al successivo passo, e poi a quello successivo, che ti condurrà in spazi via via migliori. Lo yoga è uno svelamento continuo di sé, una trasformazione benefica che può non concludersi mai».

Advertisement - Continue Reading Below

Gli eventi e i corsi yoga da non perdere

di Paola Centomo e Gloria Ghiara

Il 21 giugno, International Yoga Day, sono organizzati eventi all'aperto in tutta Italia. Eccone alcuni, insieme ad alcune occasioni per praticare yoga nella stagione estiva o in vacanza.

Musica! A Milano si fa yoga in Piazza Città della Lombardia, dal mattino al tramonto. Alle 19, megasessione dinamica con musica condotta da Piero Vivarelli (yogafestival.it)

Yoga e arte. A Firenze, alla Galleria degli Uffizi (ore 21) e a Venezia (ore 19) al Museo Navale, classi open di Iyengar (iyengaryoga.it)

Al mare. In Liguria, fra i borghi e le spiagge di Framura, Levanto e Bonassola si può partecipare a sessioni aperte a tutti: portate tappetino, pranzo al sacco e costume (pagina Facebook: Akhanda Yoga Italia).

Per la pace. A Palermo, sulla Terrazza del Foro Italico, alle 20, meditazione collettiva contro tutte le barbarie (spaziozoema.it).

Per l'estate. Aspria Harbour Club, oasi verde di sport e benessere a Milano, propone una vasta scelta di corsi per sensibilizzare più persone possibili alla pratica e al raggiungimento del benessere psico-fisico anche durante la stagione estiva. A disposizione i più esperti insegnanti di Yoga per aiutare a capire quale sia lo stile più adatto da praticare in base alle proprie esigenze e agli obiettivi personali. Ashtanga-Vinyasa, per esempio, è indicato per rafforzare corpo; Hata Yoga, ha come caratteristica la lentezza e la dolcezza dei movimenti; Kundalini Yoga, invece, serve ad incanalare l'energia nel corpo; Antigravity Yoga, praticato con l'ausilio di speciali "amache", permette di "sfidare la gravità" (aspria.com).

Per i bambini. A Pitti Bimbo - in programma dal 22 al 24 giugno 2017 a Firenze - giovedì 22 giugno 2017 c'è il Il Saluto al Sole di Filobio: yoga per bambini e merenda bio (pittimmagine.com e filobio.com). Dalle 14 alle 16 (Padiglione Centrale - piano terra / stand N10-11) lezione di yoga con Francesca Senette e l'insegnante Roberta Centi, protagoniste della trasmissione Yo Yoga! di DeAJunior (canale 623 di Sky). Yo Yoga! è il primo e unico programma tv pensato per avvicinare i più piccoli all'antichissima disciplina dello yoga.Attraverso il racconto di una favola, l'insegnante Renata inserirà all'interno della storia posizioni e tecniche di base spiegando al tempo stesso la filosofia dello yoga in modo divertente.

In vacanza. Praticare yoga en plein air nella natura incontaminata, immersi nei pacifici paesaggi dell'Umbria, tra vigneti, il profumo delle piante aromatiche, la quiete e il silenzio rigeneranti. È la proposta di Roccafiore Resort & Spa (roccafiore.it), splendida residenza non lontana da Todi che propone Country Yoga, una serie di appuntamenti, lezioni private e soggiorni yoga che regalano armonia psicofisica e pace dell'anima in un ambiente riservato ed accogliente, curato nei minimi dettagli. Le lezioni di yoga proposte da Roccafiore sono amplificate da esercizi di bioenergetica come Thai Chi e Qi Gong. Si può inoltre esplorare uno stato profondo di Coscienza con l'ausilio del suono delle campane di Cristallo e di quelle Tibetane, i Canti armonici e l'Om in meditazione.

Su un'isola. Dove, se non a Marettimo, gioiello del Mediterraneo al largo della costa occidentale della Sicilia, si poteva organizzare un festival multidisciplinare del benessere? Dal 10 al 20 luglio 2017 la più incontaminata delle isole Egadi propone Marettimo Wellness Music Festival (marettimofestival.it), conun calendario di eventi che alterna concerti a seminari rigeneranti attraverso la musica, canti, sessioni di yoga tutte le mattine dalle 7 alle 8, massaggi d'acqua e varie forme di meditazione attraverso il movimento (anche in barca), la musica, il canto e il silenzio. Il festival prevede anche passeggiate ed escursioni a piedi e in barca. L'obiettivo finale della manifestazione è quello di dare ai partecipanti gli strumenti per raggiungere il benessere globale di corpo, mente, spirito. L'iniziativa, alla sua prima edizione, è organizzata con il patrocinio del Comune di Favignana, da una idea di Alessia Bagni, per incentivare un turismo etico e responsabile.

Tra gli ulivi. Eliminare lo stress e riconciliarsi con la natura è uno degli obiettivi di Aquapetra Resort&Spa (aquapetra.com), il resort immerso nelle campagne del Sannio beneventano che in occasione della Giornata Mondiale dello Yoga propone sessioni gratuite di yoga per tutti gli ospiti che soggiorneranno nel fine settimana successivo, il 23 e 24 Giugno. Con la sua tenuta di circa 25 ettari di ulivi e verde incontaminato e con i suoi silenzi meditativi, Aquapetra è il luogo ideale per staccare la spina e ritrovare energia e benessere. Guidati da un trainer esperto gli ospiti che soggiorneranno il 23 e 24 giugno in hotel potranno rilassarsi nel verde del parco o percorrere il Sentiero natura immerso nel bosco: pratiche semplici e alla portata di tutti per concentrarsi sull'importanza di una giusta respirazione, per ritrovare il piacere di una camminata meditativa nel bosco e per conoscere le posizioni dello yoga.

More from Gioia!:
Reggiseno sportivo come sceglierlo
Fitness
CONDIVIDI
Reggiseno sportivo, sai come sceglierlo?
Le insidie per il tuo seno mentre ti alleni sono tantissime e trovare il tipo di bra giusto ti semplificherà la vita
fitwalking-come-dimagrire-camminando
Fitness
CONDIVIDI
Fitwalking: come sono dimagrita camminando
Ho perso 18 chili in nove mesi, passo dopo passo, perché li ho bruciati facendo fitwalking: che significa camminare, ma con una marcia in...
Fitness
CONDIVIDI
Il Trail running è per vere toste! La corsa in montagna che può cambiarti la vita
Macinare km in salita: due atlete che hanno partecipato all'Ultra Trail del Monte Bianco ci hanno raccontato la loro esperienza
Fitness
CONDIVIDI
Il rebounding è la cosa più divertente per rimettersi in forma: basta un salto!
Che noia il solito allenamento! E se potessi bruciare calorie su un tappeto elastico?
Fitness
CONDIVIDI
23 esercizi di ginnastica da fare in ufficio
Bastano pochi minuti al giorno, anche da seduta, per dare sollievo a schiena e collo, per gli addominali e per tonificare gambe e glutei
Fitness
CONDIVIDI
Giocare a tennis ti allunga la vita: lo dice la scienza!
Secondo uno studio, chi gioca a tennis ha un rischio di morte inferiore del 47% rispetto a chi non pratica sport
Fitness
CONDIVIDI
C'è più di una ragione se camminare fa dimagrire di più e meglio della corsa
Dimagrire camminando, chiacchierando con un'amica e anche divertendosi: qualche suggerimento per ottimizzare il tutto e non fare errori
Fitness
CONDIVIDI
In palestra ti annoi? 5 sport divertenti (e alternativi) da provare
Se la sola idea di andare in palestra ti annoia a morte, questi sono gli sport ideali per te
Fitness
CONDIVIDI
7 sport brucia grassi
Durante una dieta dimagrante ci vuole il giusto esercizio fisico: tutte le attività con cui puoi bruciare più calorie
Fitness
CONDIVIDI
Stretching al mattino: 10 esercizi facili
10 semplici esercizi di stretching per allungare dolcemente i nostri muscoli e prepararci alla giornata con energia e buonumore