Boxe femminile: i buoni motivi per tirar pugni

​In tutte le sue varianti, incluse quelle strong, brucia calorie e regala un fisico scolpito, migliora il sonno e risolleva l'autostima

Più Popolare

Sarà il 2016 l'anno del pugilato femminile e delle sue numerose varianti soft, perfette per ragazze dai 14 ai 60 anni che vogliono mantenersi in forma e sfogare le tensioni, divertendosi moltissimo. «Nell'ultimo anno, la cifra delle donne che praticano il pugilato nelle ottocento palestre federali è raddoppiato», racconta Alberto Brasca, presidente della Federazione pugilistica Italiana. Perché questo successo? «La boxe garantisce, in tempi rapidi, il raggiungimento del  benessere psico-fisico. E rappresenta un valido strumento per l'autodifesa». Questo vale per chi sale sul ring, ma anche per tutte le altre, che vogliono solo confrontarsi con un allenamento tosto tra salti, corda e addominali e imparare ad assestare diretti, ganci o montanti (ovvero i nomi tecnici dei pugni).

Advertisement - Continue Reading Below

Dove sta lo scarto tra la boxe e qualsiasi altra attività di fitness? Lo spiega Luca Temperini, 45, direttore tecnico di Thunder, una delle migliori palestre di boxe a Milano: «È nel totale coinvolgimento mentale che fa la differenza, per due motivi. Il primo è che la sfida del colpo perfetto, anche solo al sacco, spinge il corpo a superare i suoi limiti e a sostenere performance sempre più impegnative senza annoiarsi». E il secondo? «L'allenamento è sempre sotto pressione, c'è tensione e paura, il circuito cardiovascolare lavora a pieno ritmo. Viene stimolato al massimo il sistema endocrino (ormonale) che regola metabolismo e sonno, aiutando a bruciare di più e a dormire meglio». Giuseppe Macchiarola, medico della Federazione sportiva, aggiunge: «La parte inferiore del corpo lavora in maniera aerobica perché gli spostamenti sulle gambe sono continui, ma non veloci. La parte superiore è allenata in modo aerobico con potenza e rapidità. Il risultato è un fisico definito, ma armonioso, che piace molto alle donne. A cui aggiungere l'innalzamento immediato dell'autostima».

Più Popolare

Accanto ai risultati fisici, il pugilato promette un benessere mentale di uguale valore. Valeria Imbrogno, 36 anni, psicologa e boxeur, si allena alla Boxe Island e insegna alla Icos, a Milano: «Quando sferri pugni, tiri fuori anche la rabbia e la frustrazione, li incanali in una disciplina gestendoli, anziché lasciarli inespressi con il rischio che si trasformino in ansia o depressione. La boxe forgia il carattere in uno scambio continuo tra le abilità utili sul ring e nella vita: la costanza per ottenere i risultati, l'umiltà nel confronto con l'avversario, il rispetto del maestro, la sconfitta come momento di formazione e non di depressione». 

Oggi esiste una vasta gamma di attività di fitness ispirate alla nobile arte. Ecco qui le tre più note, raccontate dagli stessi allenatori.

Soft-boxe

Racchiude le varianti della Gym boxe (Boxe in action, Boxe competition, Light boxe, Pre-pugilistica), riconosciute dalla Federazione pugilistica italiana. «L'allenamento avviene senza contatto con l'avversario», spiega Mirco Turrin, direttore tecnico e allenatore di Boxe Latina, storica palestra del Lazio. «La lezione dura dai 60 ai 90 minuti. Include corda, percorsi a ostacoli e  addominali, seguiti da almeno mezz'ora di lavoro al sacco e 15-20 minuti di stretching. L'allenamento tocca forza, resistenza e velocità. Per ottenere buoni risultati occorre allenarsi almeno tre volte a settimana».

Fitboxe® 

Marchio di proprietà Tecnocomponent, è una disciplina che mette insieme l'aerobica, le arti marziali (pugni e calci) e i sacchi a base mobile (partono da terra e non dal soffitto come quelli tradizionali). In ogni palestra, ormai sono disponibili molti corsi ispirati a questo mix. Come la V Boxe, insegnata nel circuito VirginActive e raccontata per noi dalla personal trainer Rita Colangeli, istruttrice nella sede di Talenti (Roma): «L'allenamento è sempre a tempo di musica e dura 60 minuti. Si parte con il riscaldamento di 15 minuti con corsa, salti, saltelli alla corda, piegamenti e addominali.  C'è una fase centrale al sacco, dove si impara la tecnica dei pugni e dei calci. Ma non c'è mai contatto tra le persone. Gli ultimi 15 minuti servono per defatigare e allungarsi. È un lavoro cardiovascolare che brucia 300-400 calorie».

Kickboxing 

Arte marziale nata in America, mette insieme pugni e calci e viene praticata sempre con le dovute precauzioni  e protezioni. Mario Vignori, responsabile tecnico di Kobrakai Team che si allena a Fortebraccio, Perugia, la consiglia alle donne: «La mia lezione di Kick Boxing unisce 30 minuti di aerobica, riscaldamento degli addominali, corsa, cyclette, corda, 30 di  tecniche di combattimento e 30 minuti tra match, defaticamento e stretching. Volendo, si può fare a contatto leggero e non pieno (kick light), ma la finalità è il confronto con l'avversaria, anche se solo in palestra». E se non si vuole farlo? «Per mia esperienza, tutte le donne, entrando per la prima volta chiedono di non combattere, ma poi la fatica è tirarle fuori dal tatami». 

Foto: Getty

COSA NE PENSI?

tumore-al-seno-nastro-rosa
Salute
CONDIVIDI
#FateleVedere, un hashtag per prevenire il tumore al seno
Visite gratuite, eventi, camminate, shopping solidale: inizia ottobre, il mese della prevenzione del tumore al seno​, falle vedere anche tu!
Caffè, proprietà per la salute
Salute
CONDIVIDI
Caffè, 7 buoni e sani motivi per berlo
Nella Giornata mondiale del caffè, ecco perché puoi concederti l'amata tazzina senza sensi di colpa
sex-toys-di-lusso-vibratori
Sesso
CONDIVIDI
Sex toys: ecco gli 8 più costosi al mondo
Quando l'orgasmo è un lusso: ecco alcuni tra i sex toys più lussuosi e incredibili sul mercato (e le recensioni di chi li ha provati)
Salute
CONDIVIDI
Ottobre si tinge di rosa: cosa c'è da sapere sulla prevenzione del tumore al seno
Gli esami di screening da fare per una diagnosi precoce del cancro che secondo le stime Airc, colpisce 48.000 donne in Italia ogni anno​
capacità di sognare
Emozioni
CONDIVIDI
5 consigli pratici per non smettere di sognare
Continuare a sognare e realizzare i propri sogni è possibile, liberandosi delle paure e cambiando il punto di vista sulla vita
Salute
CONDIVIDI
Tubercolosi, le cose da sapere dopo il caso di Trieste
Dopo il caso della pediatra di Trieste contagiata dalla Tbc, ecco le cose da sapere su diagnosi, sintomi e cura della malattia
sma-le-cose-da-sapere-sulla-malattia-dello-spot-di-checco-zalone
Salute
CONDIVIDI
Sma: le cose da sapere sulla malattia dello spot di Checco Zalone
Lo spot di Checco Zalone porta l'attenzione del grande pubblico sulla Sma, una malattia terribile che colpisce soprattutto i bambini​
come-ottenere-il-meglio-dalla-meditazione
Emozioni
CONDIVIDI
6 consigli pratici per ottenere il meglio dalla meditazione​
Quando meditare, come meditare e dove: ecco i consigli molto concreti e semplici per ottimizzare la meditazione quotidiana
Fitness
CONDIVIDI
Vuoi diventare elastica come un gatto?
Fai come i felini: allunga i muscoli e mantieni il corpo tonico con lo stretching, un'attività fisica slow che è anche un favoloso antiage
ansia-da-stress-sintomi-cause-rimedi
Salute
CONDIVIDI
Ansia da stress: come sconfiggere le emozioni negative
L'ansia da stress rende la vita quotidiana più complicata: ma per combattere il nemico bisogna prima conoscerlo molto bene