Cosa sono i sensi di colpa e come liberarsene per sempre

I sensi di colpa ci rovinano la vita ma se segui i nostri consigli te ne libererai per sempre

Più Popolare

I sensi di colpa, prima o poi, arrivano: per aver tradito un patto d'amore o un'aspettativa come per aver trasgredito alla dieta, per essere stati lontani dai figli, o anche per cose ben più banali: non aver fatto una telefonata, non aver finito il lavoro, aver detto un bel no!, o una parola di troppo. Insomma, per non aver rispettato regole o aspettative.

I sensi di colpa in psicologia non sono altro che un fisiologico campanello d'allarme della coscienza che ci fa assumere di nuovo le nostre responsabilità e ci fa ri-allineare al nostro senso etico per evitare di ricadere nello stesso errore. Finché sono un fischio di richiamo, un'auto-ammonizione per tornare sulla giusta via, va tutto bene. Ma quando ci si sente in colpa per un niente, o quando si vive con chi ci fa sentire in colpa per tutto, allora il senso di colpa diventa un blocco che appesantisce l'esistenza, che va indagato in profondità e definitivamente superato. Ma come sconfiggere i sensi di colpa?

Advertisement - Continue Reading Below

Come superare i sensi di colpa

Più Popolare

I sensi di colpa insorgono quando prevale in noi un certo egocentrismo, un'idea di noi come di esseri perfetti che non solo non commettono mai errori, ma che oltretutto si fanno carico sia delle responsabilità altrui che delle sofferenze. Superare i sensi di colpa significa prima di tutto saper accettare se stessi per quello che siamo, misurarci con i nostri limiti, colmare quel divario tra un'immagine ideale di sé e quella reale. Anche perché quel peso (talvolta un macigno) che ci portiamo dentro influisce sulla nostra capacità di attenzione e concentrazione, ci fa essere meno produttivi sul lavoro o nello studio, influisce negativamente su efficienza e creatività, ci fa sentire inadeguati e provare una gran rabbia verso noi stessi.

Se la vergogna ci impedisce di chiedere scusa

Advertisement - Continue Reading Below

I continui sensi di colpa si accompagnano spesso alla vergogna che ci fa allontanare dalle persone che abbiamo ferito e ci impedisce di trovare una riconciliazione o il giusto modo di chiedere scusa. Nella coppia, dopo un tradimento (non c'è tradimento senza sensi di colpa), l'unica modalità possibile per superare i sensi di colpa per aver tradito è una confessione completa e una disamina delle circostanze che hanno portato a infrangere il patto d'amore per tentare di rimarginare la lacerazione. Se invece rimaniamo vittime dei sensi di colpa non riusciremo a trovare una via d'uscita dignitosa.

Punizione sì, ma non perpetua

Per superare il senso di colpa è necessario passare da un atteggiamento di auto-condanna senza appello («non me lo perdonerò mai», «sono stato inqualificabile») ad un atteggiamento più benevolo e conciliante verso se stessi, consapevoli che una punizione può essere efficace per redimersi ma non può essere una penitenza perpetua che compromette il proprio futuro, per quanto grave possa essere stata la colpa.

Addio sensi di colpa

Ci sono persone che hanno la capacità di farci sentire in colpa anche quando non abbiamo infranto nessuna regola. Sono i manipolatori, quelli che sanno influenzare, fare leva sui sensi di colpa e guidare così il nostro comportamento. Frasi come «se non lo fai non lo faccio nemmeno io», oppure «dopo tutto quello che ho fatto per te!», «se fai così, mi fai stare male» sono tipiche di chi tenta di condizionare le nostre azioni a loro vantaggio. A noi riconoscerli e smascherarli, per liberarsi dai sensi di colpa.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Panico totale da colloquio in inglese? 4 consigli per affrontarlo con sicurezza e senza ansia
Prima di tutto, niente panico; poi, se volete affrontare nel migliore dei modi un colloquio in inglese, leggete i nostri consigli e...
Emozioni
CONDIVIDI
Comportamento da Hikikomori e Neet: cosa vuol dire e da cosa dipende
L'Ordine degli Psicologi della Lombardia fail punto su una questione molto delicata
Emozioni
CONDIVIDI
"13" Punti di riflessione sul Cyber-Bullismo
Perché premere "PLAY" quando tuo figlio preme "REC"
Emozioni
CONDIVIDI
Come riuscire a sopravvivere a se stessi
Meditare non è mica facile, anzi, può portare a galla le nostre emozioni più profonde (e scomode)
Emozioni
CONDIVIDI
Come affrontare il cambiamento in 7 mosse
La vita deve essere vissuta con consapevolezza, puntando su questi cardini base che possiamo e dobbiamo gestire
Emozioni
CONDIVIDI
Di che cosa parlano le persone che si iscrivono al Forum dei brutti
C'è un luogo del web che ha deciso di dare libera voce e scambio di idee e consigli a tutti coloro che si considerano brutti, e, nell'epoca...
Mindfulness, respirazione consapevole per imparare a fermarsi
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: l'arte di imparare a fermarsi con la respirazione consapevole
Se scegliamo di fermarci, tutto andrà bene
Emozioni
CONDIVIDI
Se ti molestano in discoteca, chiedi di Luisa
Per le avventrici di locali e club del Cantone svizzero di Zurigo d'ora in poi sarà sufficiente chiedere di una certa Luisa per far sì che...
Emozioni
CONDIVIDI
Perché avere una nonna per amica è la cosa più bella che ti possa capitare
Maestre di vita, confidenti, destinatarie di un affetto tenerissimo: le nonne (ma in realtà i nonni tutti) sono un punto di riferimento...
Il fenomeno cosplay è in costante crescita, scopriamo chi sono
Emozioni
CONDIVIDI
Quelli che giocano (e si travestono) da supereroi: il cosplay è solo un gioco o c'è dell'altro?
Il fenomeno del cosplay è in forte crescita, ma perché (anche) agli adulti piace travestirsi da supereroe? Abbiamo chiesto a uno...