Cosa sono i sensi di colpa e come liberarsene per sempre

I sensi di colpa ci rovinano la vita ma se segui i nostri consigli te ne libererai per sempre

Più Popolare

I sensi di colpa, prima o poi, arrivano: per aver tradito un patto d'amore o un'aspettativa come per aver trasgredito alla dieta, per essere stati lontani dai figli, o anche per cose ben più banali: non aver fatto una telefonata, non aver finito il lavoro, aver detto un bel no!, o una parola di troppo. Insomma, per non aver rispettato regole o aspettative.

I sensi di colpa in psicologia non sono altro che un fisiologico campanello d'allarme della coscienza che ci fa assumere di nuovo le nostre responsabilità e ci fa ri-allineare al nostro senso etico per evitare di ricadere nello stesso errore. Finché sono un fischio di richiamo, un'auto-ammonizione per tornare sulla giusta via, va tutto bene. Ma quando ci si sente in colpa per un niente, o quando si vive con chi ci fa sentire in colpa per tutto, allora il senso di colpa diventa un blocco che appesantisce l'esistenza, che va indagato in profondità e definitivamente superato. Ma come sconfiggere i sensi di colpa?

Advertisement - Continue Reading Below

Come superare i sensi di colpa

Più Popolare

I sensi di colpa insorgono quando prevale in noi un certo egocentrismo, un'idea di noi come di esseri perfetti che non solo non commettono mai errori, ma che oltretutto si fanno carico sia delle responsabilità altrui che delle sofferenze. Superare i sensi di colpa significa prima di tutto saper accettare se stessi per quello che siamo, misurarci con i nostri limiti, colmare quel divario tra un'immagine ideale di sé e quella reale. Anche perché quel peso (talvolta un macigno) che ci portiamo dentro influisce sulla nostra capacità di attenzione e concentrazione, ci fa essere meno produttivi sul lavoro o nello studio, influisce negativamente su efficienza e creatività, ci fa sentire inadeguati e provare una gran rabbia verso noi stessi.

Se la vergogna ci impedisce di chiedere scusa

Advertisement - Continue Reading Below

I continui sensi di colpa si accompagnano spesso alla vergogna che ci fa allontanare dalle persone che abbiamo ferito e ci impedisce di trovare una riconciliazione o il giusto modo di chiedere scusa. Nella coppia, dopo un tradimento (non c'è tradimento senza sensi di colpa), l'unica modalità possibile per superare i sensi di colpa per aver tradito è una confessione completa e una disamina delle circostanze che hanno portato a infrangere il patto d'amore per tentare di rimarginare la lacerazione. Se invece rimaniamo vittime dei sensi di colpa non riusciremo a trovare una via d'uscita dignitosa.

Punizione sì, ma non perpetua

Per superare il senso di colpa è necessario passare da un atteggiamento di auto-condanna senza appello («non me lo perdonerò mai», «sono stato inqualificabile») ad un atteggiamento più benevolo e conciliante verso se stessi, consapevoli che una punizione può essere efficace per redimersi ma non può essere una penitenza perpetua che compromette il proprio futuro, per quanto grave possa essere stata la colpa.

Addio sensi di colpa

Ci sono persone che hanno la capacità di farci sentire in colpa anche quando non abbiamo infranto nessuna regola. Sono i manipolatori, quelli che sanno influenzare, fare leva sui sensi di colpa e guidare così il nostro comportamento. Frasi come «se non lo fai non lo faccio nemmeno io», oppure «dopo tutto quello che ho fatto per te!», «se fai così, mi fai stare male» sono tipiche di chi tenta di condizionare le nostre azioni a loro vantaggio. A noi riconoscerli e smascherarli, per liberarsi dai sensi di colpa.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Come spiegare, cosa dire e come gestire con i propri figli il dolore del fallimento di un matrimonio
Non ci sono le parole giuste per dire ai bambini che mamma e papà si lasciano, ma ci sono quelle per aiutarli a capire
Emozioni
CONDIVIDI
È una certezza: alle donne gli uomini già impegnati piacciono di più. E il perché lo spiegano gli scienziati
La scienza ha finalmente spiegato perché gli uomini impegnati risultano più attraenti
Emozioni
CONDIVIDI
"Cara Barbara, mia sorella è invidiosa di me e parla male di mio marito. Perché vuole rovinarmi la vita?"
Lei vuole dividervi, distruggere la vostra intesa? Attenzione perché è capace di invidiarti anche le disgrazie. Sbattila fuori subito
Emozioni
CONDIVIDI
L'amore platonico o l'amore spirituale esiste ed è una cosa serissima (e il suo significato ne è la prova)
Un legame spirituale e senza desiderio carnale visto come elevazione dello spirito in una dimensione filosofica. Proviamo a capire meglio...
Emozioni
CONDIVIDI
10 compromessi che non dovresti mai e poi mai accettare in una relazione per non perderti
Scendere a patti fa parte dell'amore ma non dimenticarti chi sei, mai
Emozioni
CONDIVIDI
"Ho distrutto la vita a mio marito, ma non potevo fare diversamente. Sarei diventata una madre orrenda"
"Con la scusa di un altro me ne sono andata di casa": sei stata coraggiosa a mettere fine a una situazione non tragica eppure mortale
Emozioni
CONDIVIDI
E se sfogare la rabbia fosse controproducente? Meglio accettarla e trasformarla in energia positiva. Così
Non reprimere la collera ci isola dagli altri e si ritorce contro di noi: un monaco buddhista ci insegna a trasformare in energia positiva
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione
Emozioni
CONDIVIDI
Quando l'amore di lui non è amore ma ossessione, un culto insensato pieno di rancore
Un uomo che ha per una donna un culto pieno di rancore, che potrebbe diventare violenza: per questo tanti uomini uccidono le ex