Difendi i tuoi spazi, a casa, in coppia, in famiglia: ecco come

Lo spazio tra noi e gli altri non è una zona neutra: come gli altri si muovono in questo spazio incide profondamente sul nostro benessere

Più Popolare

Difendere i propri spazi significa difendere la propria individualità e quindi il proprio benessere.  Quando ci si sente invasi, quando si avverte che il proprio territorio è ingombro, deve suonare il campanello di allarme. Il confine serve a definire chi siamo, dove comincia lo spazio irrinunciabile del nostro sè che va in ogni momento preservato se vogliamo tutelare noi stessi. 

Il confine va inteso come una forma di comunicazione e relazione e ciascuno di noi deve farsi un'idea chiara di come e quando può essere aperto e violato o va invece difeso. Certo, è una questione soggettiva, ciascuno ha una tolleranza più o meno alta, ma lo spazio tra noi e gli altri non è mai una zona neutra e come gli altri si muovono in questo spazio incide profondamente sul nostro benessere. La violazione dello spazio può causare fastidio, ansia, paura, però, al contrario un atteggiamento che scoraggi troppo gli altri, ci creerà il vuoto attorno. Ecco come mettere qua e là dei paletti per migliorare le relazioni.

Advertisement - Continue Reading Below

1. A casa, limitare le interferenze 

Più Popolare

Createvi un luogo tutto per voi, che venga riconosciuto dagli altri membri della famiglia come tale. Se non può essere una stanza intera, che sia una poltroncina, una seggiola vicino al davanzale, un angolo qualsiasi che non può essere occupato senza il vostro permesso dove farete quello che più vi piace fare senza troppe interferenze:pensare, telefonare, leggere. Sarà uno spazio inviolabile che gli altri devono imparare a rispettare. Sarà il luogo da cui lanciare un messaggio chiaro una volta per tutte: quando sono lì, non ci sono per nessuno. 

2. Al lavoro, questione di ruoli

Sul luogo di lavoro non sarà un problema di un luogo fisico, ma di spazio all'interno dell'organizzazione o del gruppo cui si appartiene. Ciascuno di noi ha diritto a delimitare un ruolo preciso, una sua mansione, un ambito esclusivo che implicherà probabilmente più responsabilità ma anche più soddisfazione e riconoscimenti. Se non si marcano i confini, c'è il rischio che lo sforzo e i risultati individuali vengano confusi con quelli complessivi e che il proprio apporto venga così diluito o vanificato. Quanto alla reperibilità al telefono, anche quella va contrattata e delimitata, perché il tempo libero ci appartiene e dobbiamo preservarlo da incursioni estranee.

3. In coppia, non perdere la propria identità

Non tutelare il proprio spazio all'interno della coppia porta al rischio di perdere la propria identità, ovvero di annullarsi nell'altro. 

Se all'inizio di un rapporto la sensazione di fusione può essere molto appagante e totalizzante, necessariamente con il tempo si sentirà il desiderio di avere nuovi spazi, o di fare spazio anche ad altro. Il ché non significa avere una vita parallela, segreta, ma coltivare i propri interessi per arricchire e alimentare il rapporto di coppia. 

Serve a non perdere di vista noi stessi: tutte le volte che ce ne allontaniamo, si genera malessere. La sfida è cercare il giusto equilibrio o non smettere di cercarlo. 

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Riconoscere un manipolatore è un esercizio di autodifesa. Come farcela? Un manuale ci aiuta
Essere manipolati psicologicamente da qualcuno capita a tante, ma perché succede? Un libro appena uscito cerca di spiegarlo
Emozioni
CONDIVIDI
Come spiegare, cosa dire e come gestire con i propri figli il dolore del fallimento di un matrimonio
Non ci sono le parole giuste per dire ai bambini che mamma e papà si lasciano, ma ci sono quelle per aiutarli a capire
Emozioni
CONDIVIDI
È una certezza: alle donne gli uomini già impegnati piacciono di più. E il perché lo spiegano gli scienziati
La scienza ha finalmente spiegato perché gli uomini impegnati risultano più attraenti
Emozioni
CONDIVIDI
"Cara Barbara, mia sorella è invidiosa di me e parla male di mio marito. Perché vuole rovinarmi la vita?"
Lei vuole dividervi, distruggere la vostra intesa? Attenzione perché è capace di invidiarti anche le disgrazie. Sbattila fuori subito
Emozioni
CONDIVIDI
L'amore platonico o l'amore spirituale esiste ed è una cosa serissima (e il suo significato ne è la prova)
Un legame spirituale e senza desiderio carnale visto come elevazione dello spirito in una dimensione filosofica. Proviamo a capire meglio...
Emozioni
CONDIVIDI
10 compromessi che non dovresti mai e poi mai accettare in una relazione per non perderti
Scendere a patti fa parte dell'amore ma non dimenticarti chi sei, mai
Emozioni
CONDIVIDI
"Ho distrutto la vita a mio marito, ma non potevo fare diversamente. Sarei diventata una madre orrenda"
"Con la scusa di un altro me ne sono andata di casa": sei stata coraggiosa a mettere fine a una situazione non tragica eppure mortale
Emozioni
CONDIVIDI
E se sfogare la rabbia fosse controproducente? Meglio accettarla e trasformarla in energia positiva. Così
Non reprimere la collera ci isola dagli altri e si ritorce contro di noi: un monaco buddhista ci insegna a trasformare in energia positiva
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Quando l'amore di lui non è amore ma ossessione, un culto insensato pieno di rancore
Un uomo che ha per una donna un culto pieno di rancore, che potrebbe diventare violenza: per questo tanti uomini uccidono le ex