Come superare la paura di volare partendo dalle cause che la provocano

Abbiamo timore di volare perché su un aereo non c'è nessuna possibilità di controllare quello che succede, ma come ogni paura può essere vinta

Più Popolare

La paura di volare è una sottile ansia che provi quando entri nella cabina dell'aereo e ti allacci la cintura, che sale quando senti l'aereo che si stacca da terra, si fa viva alla minima turbolenza e ritorna in atterraggio, con il battito cardiaco che aumenta… Una persona su quattro ha paura di volare: molti si convincono a salire sull'aereo, pur patendo un po', ma c'è ancora chi si nega il piacere di un viaggio a lungo raggio e preferisce stare con i piedi per terra. Cerchiamo di capire l'origine di questa paura e come affrontarla con lo psicologo e psicoterapeuta Morris Orakian, dell'Ordine degli Psicologi del Lazio.

Advertisement - Continue Reading Below

Ha paura di volare chi non sa affidarsi ad altri

Più Popolare

I motivi per cui una persona ha paura di volare possono essere i più diversi: una causa può essere un'esperienza traumatica in volo (un vuoto d'aria, la percezione di un problema tecnico dell'aereo…), ma la più comune delle motivazioni sta nel fatto che una volta saliti in aereo non abbiamo più nessuna possibilità di controllo: siamo totalmente nelle mani del pilota e del funzionamento dell'aereo. E lo stesso succede a molte persone che viaggiano sui treni ad Alta Velocità. Se a livello razionale siamo ben consapevoli che l'aereo (come il treno) è statisticamente il mezzo di trasporto più sicuro, a livello emotivo fatichiamo a dominare questa assenza di controllo. Al contrario, quando saliamo in automobile, pur sapendo che è di per sé più pericoloso, per il fatto di essere noi stessi al volante, ci sentiamo più a nostro agio.

La paura di volare è un meccanismo di difesa

Advertisement - Continue Reading Below

Ci siamo evoluti sulla terra ferma, la possibilità volare va contro la nostra natura, quindi è normale avere un po' di paura, che altro non è che un meccanismo di difesa che ci allerta e mette in condizione il corpo di attivarsi per fronteggiare il pericolo: l'accelerazione del battito cardiaco, il respiro più veloce servono per avere più ossigeno nei muscoli, quindi ad essere più reattivi. Il primo passo per superare una paura è capire che è una risorsa naturale che serve a tutelarci.

La paura di volare va affrontata

Come ogni paura, se affrontata si trasforma in coraggio, se evitata può trasformarsi in timor panico. Può essere controproducente, per calmare l'ansia, assumere stupefacenti (farmaci, alcool, nicotina) che vanno a interferire con gli stati emotivi e possono esacerbarli. Camuffare le emozioni non è mai una buona tattica, la paure vanno affrontate per quello che sono e come tali possono mitigarsi fino a risolversi del tutto. Diverse compagnie aeree offrono ai propri clienti programmi di training per imparare a superare la paura di volare.

Advertisement - Continue Reading Below

Qualche trucco per superare la paura di volare

Più Popolare

Ai miei clienti consiglio di recarsi nei pressi della pista di un aeroporto dove poter vedere le fasi di decollo e atterraggio, quelle più ansiogene, e le relative manovre: la fuoriuscita del carrello, l'inclinazione dell'aereo che sale in quota, le virate. Li invito a prendere nota di tutto quello che osservano per poi valutare, quando sono in volo, le sensazioni che provano quando riconoscono i movimenti visti dall'esterno. In questo modo chi vuole vincere la paura riesce a riconsiderare le manovre dell'aereo nella loro normalità: vedere l'ala dal finestrino perché l'aeroplano è inclinato non è più così allarmante, e l'ansia si placa. Sempre in volo li invito ad osservare attentamente i passeggeri per capire se anche gli altri possono avere paura: questo serve per spostare lo stato ansiogeno da se stessi verso l'esterno e poi a confrontarsi con chi prova lo stesso turbamento, così da normalizzare la possibilità di aver paura senza cause oggettive. Queste, come altre prescrizioni strategiche, possono essere utilizzate per vincere questa paura e godersi il viaggio.

Mai forzare chi ha paura di volare

Con chi ha paura di volare è inutile forzare la mano, la cosa migliore è cercare di comunicare in modo efficace la possibilità di superare la paura stessa: del resto avere un po' di palpitazioni non è di per sé un rischio e non può causare nulla se una persona non ha gravi patologie in corso. Ogni paura va anche rispettata: non va bene accusare, incolpare o deridere la persona che ha paura, che sia un adulto o un bambino. Le paure vanno prese sul serio e le persone che ne sono preda vanno comprese e facilitate a superarle.

More from Gioia!:
Come combattere l'insonnia con la Mindfulness: rimedi e consigli
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: come combattere l'insonnia
Puntando troppo sul lavorio mentale ci siamo educati a non riposare ma non è detta l'ultima parola
La depressione post parto colpisce anche gli uomini
Emozioni
CONDIVIDI
La depressione post partum colpisce (anche) lui
Anche i neo-padri possono soffrire i sintomi del baby blues perché impreparati ad assumere la loro nuova identità
Emozioni
CONDIVIDI
In difesa delle lacrime al lavoro
Piangere in ufficio è l'ultimo dei tabù, quasi uno stigma sociale, e invece potrebbe essere un modo positivo per sviscerare problemi e...
Come combattere stress e fatica con la Mindfulness: 4 esercizi da fare in pausa pranzo
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: pausa pranzo antistress
Quando le vacanze sono ancora lontane bastano 15 minuti per ritrovare forza e serenità
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Emozioni
CONDIVIDI
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Controcorrente rispetto al consumismo apparentemente dominante, una nuova corrente di pensiero spinge, invece, ad accumulare meno, in virtù...
Emozioni
CONDIVIDI
«La sua famiglia è contro il nostro amore»
«Lei è la donna della mia vita, ma i suoi ci hanno fatto litigare»: coraggio cavaliere, 
la forza devi mettercela tu!
Emozioni
CONDIVIDI
La paura del giudizio altrui è come un mammut (che continua a ostacolarti la strada)
Secondo una teoria psicologica c'è un retaggio preistorico che ci fa cercare l'approvazione, ma si può domare!
Emozioni
CONDIVIDI
«Mi sembrava affascinante, ma è un narcisista»
«Parla solo di sé, io o un'altra, uguale, pur di farsi ammirare»: è solo un equivoco fra narcisisti, lui ha rovesciato il gioco
Emozioni
CONDIVIDI
5 mosse per trasformare una giornata iniziata male
Per tornare di buon umore basta seguire la regola delle 5R!
Emozioni
CONDIVIDI
«Appena mi chiama io corro, ma lui è ambiguo»
Tu dici che lui è disonesto, mentre tu sei tenera e fedele, ma poi si scopre che hai anche un marito e stai parlando del tuo amante