Come praticare la meditazione camminata

Una delle pratiche più importanti ed efficaci della Mindfulness è la meditazione camminata, che permette di riportare la mente nell'intensità del momento presente, alleggerendola dal peso dei pensieri

More From Mindfulness
17 articles
natale-non-solo-materialismo
Il Natale non è solo materialismo
Mindfulness app utili per meditare
Le app utili per la mindfulness
mindfulness-cos-e-davvero
Ma che cos'è davvero la mindfulness?

Care amiche, vi piace passeggiare sulla spiaggia? O in montagna, lungo sentieri che odorano d'erba e di bosco? Le vacanze sono il momento ideale per riscoprire tutto il potere riequilibrante della camminata, che rigenera il corpo e la mente non solo in quanto esercizio fisico, ma anche e soprattutto come momento di ritorno al 'qui e ora'. A questo proposito, una delle pratiche più importanti ed efficaci della Mindfulness è la meditazione camminata, che permette di riportare la mente nell'intensità del momento presente, alleggerendola dal peso dei pensieri.

Advertisement - Continue Reading Below

LA PACE E' OGNI PASSO

Il grande Maestro zen Thich Nhat Hanh ha dedicato diversi scritti a questa pratica antichissima e semplice ma di grande efficacia. Vi riporto alcune delle sue frasi: "Meditazione camminata significa praticare la meditazione mentre cammini. E' una pratica che dà gioia e pace e fa riscoprire il piacere di camminare. Faccio passi brevi, procedo lentamente, in totale rilassamento, con il cuore aperto all'esperienza della pace. Non devo sbrigarmi, perché non sto andando da nessuna parte. La meta è ogni passo. Cammino in modo tale da lasciare sulla terra orme di pace e di libertà. Con ogni passo genero l'energia della calma e della presenza mentale, e questa energia risana e trasforma il mio essere".

More From Mindfulness
17 articles
natale-non-solo-materialismo
Il Natale non è solo materialismo
Mindfulness app utili per meditare
Le app utili per la mindfulness
mindfulness-cos-e-davvero
Ma che cos'è davvero la mindfulness?
mindfulness-come-affrontare-il-futuro-che-fa-paura
Come reagire alla paura per il futuro
essere multitasking fa male al cervello
Multitasking, no grazie: come smettere di fare...

Ma come è possibile ottenere tutto questo con una semplice passeggiata? "Per camminare così devo imparare a lasciar andare, a deporre le ansie, le preoccupazioni.  E' possibile. Tutti siamo in grado di farlo. Basta un po' di consapevolezza e il sincero proposito di essere in pace. Se sapete fare un passo in completa pace, saprete farne due. Potete fare cento, mille passi in completa pace. E il mondo avrà pace".

C'è un'enorme differenza, infatti, tra il modo in cui camminiamo di solito o quello che si impara meditando: nel primo caso la testa è sempre altrove, dispersa in chissà quali pensieri, nel secondo è totalmente immersa nel corpo, nella consapevolezza delle sensazioni che partono dalla pianta dei piedi. Per usare le parole di Thich Nhat Hanh, devi 'avanzare come se stessi baciando la terra con i piedi". E' un'esortazione molto fisica, percettiva e sensuale: invece di pensare a questo e quello, ci si concentra totalmente sul piano sensoriale.

COME FARE LA MEDITAZIONE CAMMINATA

Per imparare, inizia mettendo il rallentatore al tuo passo: cammina molto lentamente, alzando con molta calma una gamba, estendendola e poi riappoggiando il piede a terra senza perdere la consapevolezza di ognuno di questi movimenti mentre sposti il peso del corpo dalla gamba dietro a quella davanti.

  1. Quando appoggi il piede a terra, registra le sensazioni percepite prima dal tallone, poi dalla parte centrale della pianta del piede e infine dalle dita. La terra è dura o morbida, liscia o ruvida, calda o fredda, secca o bagnata? Ovviamente, se puoi camminare senza scarpe è molto meglio.
  2. Registra le sensazioni che provi quando il peso del corpo si sposta da una gamba all'altra.
  3. Registra il senso di sbilanciamento che accompagna questo spostamento lento e la possibile sensazione di disagio legata alla perdita d'equilibrio. Accettala e accoglila, consapevole del fatto che è sempre necessario perdere un equilibrio se vuoi trovarne un altro.
  4. Avanzando, percepisci le contrazioni muscolari nelle gambe, nei glutei e nell'addome. Registra tutte le sensazioni legate al movimento.
  5. Registra il ritmo del respiro: come si associa a quello del passo? Se può esserti d'aiuto, coordinali così: inspirando alza e stendi la gamba, espirando avanza e appoggia il piede al terreno.
  6. Inizia ora a registrare le sensazioni tattili: cosa sente le tua pelle mentre cammini in riva al mare o dentro un bosco? C'è vento? C'è una brezza leggera? Prendi consapevolezza di qualità come caldo, freddo, umido, secco e di tutto ciò che deriva dal contatto tra l'aria e la pelle del viso, del corpo, delle mani, dei piedi.
  7. Prendi poi consapevolezza delle sensazioni olfattive: che odori senti? Percepisci qualche profumo? Uno dopo l'altro o sovrapposti?
  8. Infine prendi consapevolezza delle sensazioni uditive: rumori, suoni, canti degli uccelli, gorgoglii dell'acqua, voci…
  9. Immergiti completamente nel mondo delle sensazioni date dall'incontro tra il tuo corpo e la natura circostante. Se c'è un paesaggio che ti incanta, fermati pure ad osservarlo e respirane i colori.

Praticata tutti i giorni durante le vacanze, questa meditazione diventerà uno strumento utilissimo in città, quando nei momenti di stress o tensione ti basterà fare qualche passo nello stesso modo per richiamare alla coscienza lo stato di pace in cui puoi volontariamente e consapevolmente immergerti tornando a te stessa. Tornando a casa. Nel qui e ora. Nel luminoso presente che è sempre disponibile dentro di te.

Buona passeggiata!

Grazia

Grazia Pallagrosi

Grazia Pallagrosi, giornalista e insegnante di Mindfulness, vive tra l'Italia e la Thailandia, dove conduce ritiri di meditazione e riequilibrio psicofisico.

Read Next:
essere multitasking fa male al cervello
Emozioni
CONDIVIDI
Multitasking, no grazie: come smettere di fare più cose insieme
Ecco come sfuggire al meccanismo che spinge a fare diverse cose alla volta​ grazie alla Mindfulness​
due donne sotto il casco del parrucchiere negli anni 60
Emozioni
CONDIVIDI
Sai usare il potere della parola?
Un punto chiave dell'insegnamento minfdul è il potere della parola: ma lo usiamo a nostro vantaggio o a nostro svantaggio?​
come-trovare-nuovo-amore-consigli
Emozioni
CONDIVIDI
Ecco perché non riesci a trovare un nuovo amore
Nell'approccio mindful l'Amore prevede la piena accettazione di ciò che siamo​, dunque, il primo consiglio è: impara ad amarti
come-imparare-ad-ascoltare-se-stessi-consigli-meditazione
Emozioni
CONDIVIDI
Come imparare ad ascoltarsi grazie alla Mindfulness
Una meditazione da ripetere tutte le sere ci aiuta a trasformare un'emozione negativa in qualcosa di positivo già in poche ore​​
come-ottenere-il-meglio-dalla-meditazione
Emozioni
CONDIVIDI
6 consigli pratici per ottenere il meglio dalla meditazione​
Quando meditare, come meditare e dove: ecco i consigli molto concreti e semplici per ottimizzare la meditazione quotidiana
consigli-per-assumere-una-nuova-e-sana-abitudine
Emozioni
CONDIVIDI
7 consigli per assumere una nuova e sana abitudine
Mangiare in modo corretto, smettere di fumare, fare attività fisica, meditare​: non riesci a cambiare abitudini? Usa il metodo dei piccoli...
come-battere-lo-stress-meditazione-mindfulness
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: 8 consigli pratici per una routine anti stress
Gli esercizi da fare ogni giorno per mettere il tuo equilibrio e la tua serenità davanti a ogni altro impegno e obiettivo
meditazione in acqua
Emozioni
CONDIVIDI
Come praticare la meditazione in acqua
La meditazione in acqua è un'esperienza molto rilassante: ecco i consigli pratici per provarla mentre sei in vacanza
mindfulness-vacanza-felice-2
Emozioni
CONDIVIDI
Vacanze: come riposare la mente grazie alla Mindfulness
Per staccare davvero non è indispensabile partire, basta soddisfare quel desiderio di vuoto che è in tutti noi: ecco come fare
Superare la prova costume con la mindfulness
Emozioni
CONDIVIDI
Superare la prova costume con la mindfulness
Tutti siamo tormentati dal riflesso nello specchio, ma bisogna distinguere il corpo dall'immagine