Lavoro: le 5 frasi da non dire mai al proprio capo

Non sempre la sincerità è la strategia migliore: al lavoro, per esempio, è meglio evitare gli azzardi e stare molto attenti a quel che si dice davanti ai capi, perché le parole sono importanti più di quanto immagini

frasi-da-non-dire-mai-al-tuo-capo

La sincerità è importante, ma ci sono situazioni in cui essere del tutto onesti non paga, anzi, ci danneggia. Quali? Per esempio al lavoro, dove dire esattamente quel che si pensa, soprattutto ai propri superiori, può essere davvero controproducente. Grazie ad Hays Response, società di ricerca e selezione personale specializzata nei profili junior, ecco le 5 espressioni davvero azzardate che sarebbe meglio evitare di dire ai propri capi, ma anche ai colleghi.

Il perché è presto detto: «Se l'emotività prenda il sopravvento ci si lascia andare a confidenze azzardate sul posto di lavoro», spiega Fabio Scarcella, Hays Response Manager, «e purtroppo quel che si dice è fondamentale nel creare la propria immagine agli occhi degli altri. Dunque, prestate la massima attenzione, soprattutto quando parlate con il vostro capo, perché quello che dite può pregiudicare le vostre possibilità di crescita lavorativa».

Ecco la top 5 delle frasi da non dire mai e poi mai in ufficio.

Advertisement - Continue Reading Below

1 ODIO QUESTO LAVORO

È la frase da evitare in assoluto, da non pronunciare mai e poi mai non solo davanti al proprio capo ma anche di fronte ai colleghi. Sbandierare ai quattro venti quanto detestiate il lavoro che state facendo vi farà passare per persone negative e inadatte a fare squadra, senza contare che un capo potrebbe investire su una risorsa più entusiasta di voi!

2 È UN INCOMPETENTE

Denigrare un collega non vi porterà mai niente di buono. Se la critica è giusta, di certo tutti già conoscono la situazione, e rimarcarlo non servirà a nulla se non a mettere voi in cattiva luce. In tutti gli ambiti di lavoro ci sono colleghi scortesi oppure incompetenti: potete aiutarli a migliorare, ma evitate di sottolineare le loro mancanze. Perché se lo fate, il vostro capo potrebbe persino pensare che il vostro è un goffo tentativo di apparire migliori di lui.

Advertisement - Continue Reading Below

3 MI SPIACE, MA NON POSSO FARLO

Se il capo vi chiede di fare qualcosa, impegnatevi a farla e non dite mai che non potete portarla a termine! Questa è la tipica frase che denota pigrizia e insicurezza, nonché scarsa propensione ad accettare nuove sfide. Invece di rifiutare, potete proporre un'alternativa oppure chiedere aiuto a un collega. Ricordate sempre che flessibilità e capacità di risolvere i problemi sono tra le caratteristiche più apprezzate dai capi.

4 FORSE È UN'IDEA STUPIDA

Dire una frase del genere mina la vostra credibilità agli occhi sia del capo sia dei colleghi. Magari la vostra è un'idea geniale, ma partite con il piede sbagliato, perché suggerite che non avete stima in voi stessi e nelle vostre capacità, dunque chi vi ascolta sarà portato a non averne per voi. Siamo noi che "dipingiamo" la nostra immagine agli occhi degli altri. Quindi, evitate di diventare il vostro peggior nemico: se non siete sicuri voi per primi di quello che state per dire, non lo saranno nemmeno gli altri.

Advertisement - Continue Reading Below

5 NON È COLPA MIA

Non è mai una buona idea scaricarsi di ogni responsabilità, siate invece responsabili. Se avete avuto un ruolo in qualcosa che è andato storto, assumetevi la vostra parte di colpa. Se invece non c'entrate nulla date a capo e colleghi una spiegazione di quel che è accaduto. Attenetevi ai fatti, e lasciate che siano gli altri a trarre le proprie conclusioni su chi è il responsabile.

More from Gioia!:
Come combattere l'insonnia con la Mindfulness: rimedi e consigli
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: come combattere l'insonnia
Puntando troppo sul lavorio mentale ci siamo educati a non riposare ma non è detta l'ultima parola
La depressione post parto colpisce anche gli uomini
Emozioni
CONDIVIDI
La depressione post partum colpisce (anche) lui
Anche i neo-padri possono soffrire i sintomi del baby blues perché impreparati ad assumere la loro nuova identità
Come combattere stress e fatica con la Mindfulness: 4 esercizi da fare in pausa pranzo
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: pausa pranzo antistress
Quando le vacanze sono ancora lontane bastano 15 minuti per ritrovare forza e serenità
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Emozioni
CONDIVIDI
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Controcorrente rispetto al consumismo apparentemente dominante, una nuova corrente di pensiero spinge, invece, ad accumulare meno, in virtù...
Emozioni
CONDIVIDI
«La sua famiglia è contro il nostro amore»
«Lei è la donna della mia vita, ma i suoi ci hanno fatto litigare»: coraggio cavaliere, 
la forza devi mettercela tu!
Emozioni
CONDIVIDI
La paura del giudizio altrui è come un mammut (che continua a ostacolarti la strada)
Secondo una teoria psicologica c'è un retaggio preistorico che ci fa cercare l'approvazione, ma si può domare!
Emozioni
CONDIVIDI
«Mi sembrava affascinante, ma è un narcisista»
«Parla solo di sé, io o un'altra, uguale, pur di farsi ammirare»: è solo un equivoco fra narcisisti, lui ha rovesciato il gioco
Emozioni
CONDIVIDI
5 mosse per trasformare una giornata iniziata male
Per tornare di buon umore basta seguire la regola delle 5R!
Emozioni
CONDIVIDI
«Appena mi chiama io corro, ma lui è ambiguo»
Tu dici che lui è disonesto, mentre tu sei tenera e fedele, ma poi si scopre che hai anche un marito e stai parlando del tuo amante
Emozioni
CONDIVIDI
Perché oggi più che mai l'accettazione del corpo è cruciale
Anche le celeb non sono immuni dalle critiche feroci intorno al loro corpo, vedi i casi recenti di Rihanna e Vanessa Incontrada: quando la...