Colloquio di lavoro: 11 errori da evitare assolutamente

Hai in agenda un incontro di lavoro importante? Attenzione al linguaggio del corpo: ecco quali sono secondo gli psicologi gli atteggiamenti o i tic che possono diminuire le tue chance di successo e farti apparire inadeguata

Vi state preparando per un colloquio di lavoro o più semplicemente volete far colpo sul vostro capo? Bene, ecco 11 errori da evitare ad ogni costo, fra cattive abitudini e tic, se non volete sembrare a disagio o peggio incompetenti. Sì, perché un team di psicologi esperti in consigli su come costruire al meglio la propria carriera ha individuato le peggiori abitudini legate al linguaggio del corpo che veicolano messaggi negativi su personalità e capacità che abbiamo da spendere.

Advertisement - Continue Reading Below

1 Mangiarsi le unghie

Uno dei tic più comuni è anche uno dei peggiori biglietti da visita. Come sottolinea la consulente per la carriera Amanda Augustine: «le unghie rosicchiate non solo vi faranno apparire in disordine, ma sono facilmente assimilabili ad una bassa considerazione di se stessi».

Advertisement - Continue Reading Below

2 Controllare il telefono

Cellulari-dipendenti, datevi un freno, perché le continue occhiate al vostro smartphone vi faranno senza dubbio apparire annoiati dalla situazione circostante. Anche questo, tuttavia, è uno dei vizi più diffusi, basti dire che uno studio americano ha di recente rilevato che la maggior parte delle persone controlla il cellulare ogni 2-3 minuti.

Advertisement - Continue Reading Below

3 Guardare in basso

Evitare lo sguardo di chi vi parla diminuisce sensibilmente le vostre possibilità di fare una buona impressione, al contrario vi può far sembrare impreparati, disinteressati, non sinceri e persino arroganti. Chi guarda dritto in faccia, anche qui senza esagerare, dà l'idea di essere onesto e sicuro di sé.

Advertisement - Continue Reading Below

4 Sfregarsi le mani

Rosalinda Oropeza Randall, una delle più celebri esperte di etichetta, sottolinea che sfregarsi di continuo le mani può distogliere l'attenzione da ciò di cui si sta parlando. Durante un colloqui, suggerisce l'esperta, è meglio concentrarsi per tenere le mani ferme, magari appoggiate con il palmo sulle ginocchia.

Advertisement - Continue Reading Below

5 Dire: "Hmm, questa è una buona domanda"

Rispondere a ogni domanda partendo dal "questa sì che è una buona domanda" vi renderà untuosi agli occhi degli altri. Insomma, sembrare subito dei leccapiedi non è una tattica vincente.

Advertisement - Continue Reading Below

6 Ridere sguaiatamente

Scoppiare a ridere all'improvviso è certamente qualcosa di poco controllabile e al contempo legato a filo doppio all'agitazione del momento. Tuttavia è consigliabile almeno tentare di arginare una risata troppo sguaiata, perché vi renderà agli occhi di chi vi esamina eccessivamente imprevedibili.

Advertisement - Continue Reading Below

7 Corrugare la fronte

Rilassate i muscoli facciali e evitate a ogni costo di corrugare le fronte, perché, dice di nuovo Augustine, non solo «vi rende meno piacevoli, ma vi farà sembrare anche meno intelligenti. Allentavi, piuttosto, a sorridere allo specchio: un sorriso sì che vi conferirà un'aria sveglia».

Advertisement - Continue Reading Below

8 Giocare con i capelli

Se non volete cadere nella tipica aria da svampita, evitate di attorcigliare i capelli intorno alle dita. Fa troppo Lolita e troppo poco donna in carriera. Il modo migliore per non cadere in tentazione? Una bella coda di cavallo.

Advertisement - Continue Reading Below

9 Usare troppi intercalari

Fate uno sforzo di concentrazione in più ed evitate gli intercalari o gli eccessivi «mmm». Vi ricordate per caso l'effetto che vi faceva quando a scuola chi era interrogato ripeteva all'ossessione una determinata parola? Ecco, non vorrete certo scatenare in chi vi ascolta quello stesso effetto.

Advertisement - Continue Reading Below

10 Digrignare i denti

Specie per chi soffre di bruxismo, ovvero il tic nervoso che fa digrignare i denti mentre si dorme, farlo anche di giorno, soprattutto nelle situazioni stressanti, è molto comune. Purtroppo però vi farà apparire ansiosi e facili agli scoppi d'ira.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Comportamento da Hikikomori e Neet: cosa vuol dire e da cosa dipende
L'Ordine degli Psicologi della Lombardia fail punto su una questione molto delicata
Emozioni
CONDIVIDI
"13" Punti di riflessione sul Cyber-Bullismo
Perché premere "PLAY" quando tuo figlio preme "REC"
Emozioni
CONDIVIDI
Come riuscire a sopravvivere a se stessi
Meditare non è mica facile, anzi, può portare a galla le nostre emozioni più profonde (e scomode)
Emozioni
CONDIVIDI
Come affrontare il cambiamento in 7 mosse
La vita deve essere vissuta con consapevolezza, puntando su questi cardini base che possiamo e dobbiamo gestire
Emozioni
CONDIVIDI
Di che cosa parlano le persone che si iscrivono al Forum dei brutti
C'è un luogo del web che ha deciso di dare libera voce e scambio di idee e consigli a tutti coloro che si considerano brutti, e, nell'epoca...
Mindfulness, respirazione consapevole per imparare a fermarsi
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: l'arte di imparare a fermarsi con la respirazione consapevole
Se scegliamo di fermarci, tutto andrà bene
Emozioni
CONDIVIDI
Se ti molestano in discoteca, chiedi di Luisa
Per le avventrici di locali e club del Cantone svizzero di Zurigo d'ora in poi sarà sufficiente chiedere di una certa Luisa per far sì che...
Emozioni
CONDIVIDI
Perché avere una nonna per amica è la cosa più bella che ti possa capitare
Maestre di vita, confidenti, destinatarie di un affetto tenerissimo: le nonne (ma in realtà i nonni tutti) sono un punto di riferimento...
Il fenomeno cosplay è in costante crescita, scopriamo chi sono
Emozioni
CONDIVIDI
Quelli che giocano (e si travestono) da supereroi: il cosplay è solo un gioco o c'è dell'altro?
Il fenomeno del cosplay è in forte crescita, ma perché (anche) agli adulti piace travestirsi da supereroe? Abbiamo chiesto a uno...
Mindfulness: come avere successo senza stress
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: come avere successo senza stress
Carriera e vita senza stress non sono necessariamente in contrapposizione: puoi averle entrambe applicando 7 strumenti di consapevolezza