Perché la gravidanza è il momento per riscoprire (e amare) il proprio corpo

Con il pancione cambia la percezione del corpo, però non è il caso di negare la femminilità, semmai di esaltarla e condividerla

Più Popolare

Con la gravidanza, il seno che cresce, i fianchi si arrotondano, compare il pancione. La gravidanza cambia il corpo, ma soprattutto modifica l'immagine corporea di ciascuna donna. È diverso il modo di guardarsi allo specchio, sono diverse le zone del corpo a cui si presta più attenzione, diverso il modo di alimentarsi. Però l'aspettativa è una sola: quella che tutto torni come prima. Ecco alcuni consigli da un esperto di disturbi dell'immagine corporea femminile, lo psicoterapeuta Emanuel Mian, responsabile scientifico di Emotifood.

Advertisement - Continue Reading Below

1. Lavorare sul corpo prima della gravidanza

Chi ha problemi di immagine corporea – chi non si piace, chi pensa di essere troppo grassa qui o troppo magra lì – dovrebbe lavorare sul proprio corpo prima della gravidanza, per imparare ad accettarlo così com'è e provare a migliorarlo. Se ci sono dei disturbi alimentari andrebbero trattati prima di rimanere incinta: chi ha sofferto di anoressia raramente ha ricadute in gravidanza, però è più a rischio nella fase post-partum. La bulimia, invece, si ripresenta nei nove mesi. La gravidanza è un momento unico nella vita di una donna e può essere l'occasione per riscoprire il proprio corpo ed imparare ad amarlo. Pensando anche al dopo.

Più Popolare

2. In gravidanza bisogna tenere a bada il peso

In gravidanza è importante non aumentare più di 10 chili se si è normopeso, mentre sono frequenti i casi di chi si lascia completamente andare a tutte le voglie e ingrassa anche 20 o 30 chili pensando che poi li perderà. Ma non sarà per niente facile perderne così tanti. E' innegabile che la fame aumenta, è necessario alimentarsi in modo diverso, i gusti cambiano, cambia anche il metabolismo, però occorre fare un po' di attenzione, senza troppe fisime, ma anche senza continue abbuffate.

3. In gravidanza mai negare la femminilità

Ci sono donne che, appena scoprono di essere incinte, mettono da parte la femminilità, si lasciano completamente andare dal punto di vista estetico, non vanno più dal parrucchiere, quasi non si pettinano, non curano più l'abbigliamento, guai a depilarsi, o a pesarsi… Insomma, dimostrano un totale disinteresse verso quel corpo che si sta trasformando e smettono di percepirsi come donne per assumere solamente il ruolo di mamme, come se le due cose fossero in antitesi, come se non dovessero più piacere al partner o a se stesse. Può essere una grande libertà quella di non doversi preoccupare del proprio aspetto fisico, però non dimentichiamo che vedersi con un bel vestito e in ordine giova al tono dell'umore, oltre che alla coppia. Inoltre, la depressione post partum è più frequente in chi ha tagliato i ponti con la femminilità.

4. In gravidanza bisogna condividere i cambiamenti del corpo

Il corpo si modifica, non c'è dubbio. E difficilmente tornerà ad essere quello di prima. Possono comparire smagliature che non sono cicatrici, ma qualcosa di molto naturale che accade alla pelle. Vanno accolte, accettate per quello che sono, senza farsene un cruccio, senza drammi. Il partner ha un ruolo fondamentale in queste fasi: è importante che sappia rispettare e trattare con amore il corpo che cambia, altrimenti tutto il peso emotivo si scarica sulla donna. Le coppie che funzionano sono quelle che non vivono la gravidanza come una malattia ma che condividono i cambiamenti e le gioia di questa comune attesa. Le primipare, quelle che hanno maggiori timori, dovrebbero condividere con altre donne le loro sensazioni, confrontarsi con chi ha maggiore esperienza, ricercare il conforto delle amiche.

5. In gravidanza bisogna ascoltare il proprio corpo

Sembra paradossale, ma alcune donne perdono il contatto con il proprio corpo proprio durante la gravidanza. È come se del loro corpo percepissero solo la pancia, che cresce come è normale che sia, mentre perdono di vista tutto il resto. Ed ecco che nemmeno si rendono conto che stanno ingrassando troppo. Il corpo va invece ascoltato, va monitorato con regolarità, senza dimenticarsi quale può essere il corpo ideale - che serve come stimolo o obiettivo - e senza la pretesa di avere un corpo perfetto.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Panico totale da colloquio in inglese? 4 consigli per affrontarlo con sicurezza e senza ansia
Prima di tutto, niente panico; poi, se volete affrontare nel migliore dei modi un colloquio in inglese, leggete i nostri consigli e...
Emozioni
CONDIVIDI
Comportamento da Hikikomori e Neet: cosa vuol dire e da cosa dipende
L'Ordine degli Psicologi della Lombardia fail punto su una questione molto delicata
Emozioni
CONDIVIDI
"13" Punti di riflessione sul Cyber-Bullismo
Perché premere "PLAY" quando tuo figlio preme "REC"
Emozioni
CONDIVIDI
Come riuscire a sopravvivere a se stessi
Meditare non è mica facile, anzi, può portare a galla le nostre emozioni più profonde (e scomode)
Emozioni
CONDIVIDI
Come affrontare il cambiamento in 7 mosse
La vita deve essere vissuta con consapevolezza, puntando su questi cardini base che possiamo e dobbiamo gestire
Emozioni
CONDIVIDI
Di che cosa parlano le persone che si iscrivono al Forum dei brutti
C'è un luogo del web che ha deciso di dare libera voce e scambio di idee e consigli a tutti coloro che si considerano brutti, e, nell'epoca...
Mindfulness, respirazione consapevole per imparare a fermarsi
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: l'arte di imparare a fermarsi con la respirazione consapevole
Se scegliamo di fermarci, tutto andrà bene
Emozioni
CONDIVIDI
Se ti molestano in discoteca, chiedi di Luisa
Per le avventrici di locali e club del Cantone svizzero di Zurigo d'ora in poi sarà sufficiente chiedere di una certa Luisa per far sì che...
Emozioni
CONDIVIDI
Perché avere una nonna per amica è la cosa più bella che ti possa capitare
Maestre di vita, confidenti, destinatarie di un affetto tenerissimo: le nonne (ma in realtà i nonni tutti) sono un punto di riferimento...
Il fenomeno cosplay è in costante crescita, scopriamo chi sono
Emozioni
CONDIVIDI
Quelli che giocano (e si travestono) da supereroi: il cosplay è solo un gioco o c'è dell'altro?
Il fenomeno del cosplay è in forte crescita, ma perché (anche) agli adulti piace travestirsi da supereroe? Abbiamo chiesto a uno...