Persona bipolare: cosa significa averci a che fare ed è pericolosa?

Una persona bipolare si riconosce per particolari caratteristiche comportamentali, ma può essere anche pericolosa?

Più Popolare

Non è facile comprendere una persona bipolare: questo disturbo, identificato per la prima volta nella metà dell'Ottocento, colpisce il 2,5% della popolazione ed è caratterizzato da un'alternanza di fasi maniacali e fasi depressive. Secondo alcune ricerche però ancora oggi molte persone non sanno di cosa si tratta. Proprio per questo motivo è importante approfondire l'argomento per capire meglio anche come aiutare una persona bipolare.

Advertisement - Continue Reading Below

Nella storia e nell'arte ci sono stati molti casi di personaggi famosi affetti da disturbo bipolare, sia dichiarato (come nel caso dell'attore Mel Gibson che ha raccontato più volte sui giornali la sua esperienza, del compianto Robin Williams, di Catherine Zeta-Jones e Demi Lovato) che dedotto dall'arte e dall'esperienza di vita, come nel caso di Vincent Van Gogh, Richard Wagner, Napoleone Bonaparte e Giacomo Leopardi. Famosissimo il caso della scrittrice britannica Virginia Woolf, autrice di La signora Dalloway (1925) e Gita al faro (1927), morta suicida nel 1941. Sicuramente da quando numerose celebrities hanno iniziato a parlare di questo problema si è aperto un piccolo spiraglio perché chi soffre di disturbo bipolare solitamente ha paura a parlare della sua condizione per evitare lo stigma sociale.

Più Popolare

Persona bipolare, cosa significa

Il significato di disturbo bipolare, chiamato comunemente anche psicosi maniaco-depressiva, è il susseguirsi di periodi di depressione e momenti di euforia. Tra i sintomi del disturbo bipolare, che è una malattia cronica, ci sono alterazioni dell'umore, ma anche dei processi creativi, e vengono colpite tutte le funzioni neurovegetative (energia, libido, appetito, sonno-veglia).

Nella maggior parte dei casi capita purtroppo spesso che tra l'esordio della malattia, che avviene generalmente durante l'adolescenza, la diagnosi e la cura passi troppo tempo, sia perché pochissimi decidono di rivolgersi ad uno specialista per chiedere aiuto sia perché spesso il disturbo bipolare viene confuso e trattato come fosse una semplice depressione.

Una persona bipolare è pericolosa?

Siccome si parla di individui singoli, non esiste una casistica specifica e non si può quindi dire che le persone affette da disturbo bipolare siano pericolose: come spiegano gli psicologi può capitare che durante le fasi maniacali alcune persone bipolari commettano azioni pericolose per gli altri e per sé, ma dipende sempre caso per caso da tutta una serie di fattori, dalla situazione e dal contesto.

Come comportarsi con una persona bipolare

Convivere con una persona bipolare in famiglia sicuramente non è semplice, e a volte si corre il rischio di dire la cosa sbagliata che può solo peggiorare la situazione (vietate quelle frasi che spesso si pronunciano con leggerezza di fronte ad una depressione come «pensa a chi sta peggio» oppure «scuotiti un po'», «fai qualcosa»).

Bisogna sicuramente tenere conto che si tratta di un disturbo con cui bisogna fare i conti per tutta la vita, dato che si tratta di una condizione genetica, e imparare a riconoscere i primi segnali dei momenti di crisi, prima che sia conclamata, è molto utile così come intervenire per ridurre le situazioni di stress. E' necessario sicuramente stare accanto al partner o al familiare affetto dalla malattia senza dall'altro lato esagerare e risultare iperprotettivi, e soprattutto non confondere mai il disturbo bipolare con la persona.

Magari può anche risultare utile leggere un libro o un romanzo che ne parlano, sia in forma di saggio che sotto forma di testimonianza, come Lunatica. Storia di una mente bipolare di Alessandra Arachi, Una mente inquieta di Kay Redfield Jamison, L'intelligenza è un disturbo mentale di Paolo Bianchi e Una vita bipolare. Oltre i confini della normalità di Marya Hornbacher.

More from Gioia!:
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione
Emozioni
CONDIVIDI
Quando l'amore di lui non è amore ma ossessione, un culto insensato pieno di rancore
Un uomo che ha per una donna un culto pieno di rancore, che potrebbe diventare violenza: per questo tanti uomini uccidono le ex
Emozioni
CONDIVIDI
Amore a distanza ovvero: "se non mi risponde subito al telefono mi viene l'ansia. Chiamo l'analista?"
Le nuove tecnologie sono nemiche dell'amore, meglio che uno dei due cerchi attivamente un lavoro nella città dell'altro
Emozioni
CONDIVIDI
Se lui ti ama ma non ti bacia, che problemi ha? O che problemi hai tu
Nel linguaggio amoroso il bacio è forse più appassionante di un rapporto completo: lui amerà baciarti quando vi accoglierete davvero
Emozioni
CONDIVIDI
12 ragioni per cui sei single anche se sei una bomba atomica (ma perché?!?)
Essere bellissima, in gambissima e magari anche indipendente ti fa essere 1 molto esigente 2 poco avvicinabile
Emozioni
CONDIVIDI
"Scommessa" più sicura? Perché ci sono donne (e ci sono!) che preferiscono gli uomini già impegnati
Esiste un motivo quasi scientifico per cui gli uomini già sposati o con relazioni sono più desiderabili dei single
Emozioni
CONDIVIDI
Perché piango sempre? La risposta definitiva a una keyword epica
Triste? Un po'. Curioso? Molto.
Emozioni
CONDIVIDI
"Il metodo danese fa crescere i bambini felici e rende i genitori persone serene. È una filosofia che dovreste praticare tutti"
Un libro, molte candele e tanta consapevolezza
Emozioni
CONDIVIDI
Panico totale da colloquio in inglese? 4 consigli per affrontarlo con sicurezza e senza ansia
Prima di tutto, niente panico; poi, se volete affrontare nel migliore dei modi un colloquio in inglese, leggete i nostri consigli e...