Il principe Harry è stato nel «caos totale» dopo la morte della principessa Diana

Il figlio di Lady D parla della depressione che lo ha colpito dopo la scomparsa della principessa Diana e dà un prezioso consiglio a tutti: «Non seppellite le emozioni e il dolore, parlatene con qualcuno»

Più Popolare

Il principe Harry ha rivelato come la morte di sua madre, la principessa Diana, abbia avuto un forte impatto sulla sua salute mentale, traducendosi in una pesante forma di depressione. In una rara e sincera intervista il 32enne ha rivelato di aver trascorso i 20 anni che hanno seguito la scomparsa di Lady D seppellendo le sue emozioni, e di come finalmente abbia chiesto aiuto dopo due anni di "caos totale".

Advertisement - Continue Reading Below

«Posso dire con certezza che perdere mia mamma all'età di 12 anni e spegnere tutte le mie emozioni nei due decenni successivi ha avuto gravi conseguenze non solo sulla mia vita privata ma anche sul lavoro», ha detto al The Telegraph in un podcast.

Più Popolare

«Il mio modo per affrontare tutto ciò era mettere la testa sotto la sabbia, rifiutandomi di pensare a mia mamma, perché come avrebbe potuto essermi di conforto?», ha spiegato Harry.

«Ho trascorso 20 anni a non pensarci e poi due anni di caos totale», ha spiegato: «non riuscivo a mettere a fuoco, non riuscivo a capire cosa avevo che non andasse».

«Per la gran parte del tempo nei miei vent'anni sono stato un problema e non sapevo come affrontare la cosa», ha continuato Harry. Il principe ha spiegato che ha provato anche frustrazione, soprattutto negli impegni sociali, quando doveva mantenere un contegno.

«Sono stato probabilmente vicino a un crollo totale in numerose occasioni, quando ogni genere di dolore, di bugie e di idee sbagliate mi arrivava addosso da ogni direzione», ha proseguito Harry, che ha iniziato a fare boxe per scendere a patti con questa aggressione: «Questo mi ha veramente salvato, perché quando sei sul punto di prendere a pugni qualcuno, poterlo fare con una persona che ti porge bersagli da colpire rende tutto più facile».

A parte l'attività fisica, Harry ha sottolineato con decisione quanto gli sia stato d'aiuto parlare di quello che provava. Ha ammesso di aver cercato l'aiuto di un esperto solo tre anni fa, e di non avere alcuna vergogna nel vedere uno strizzacervelli. «L'ho fatto un paio di volte. Più di un paio di volte. Ma è grandioso».

Anche il suo fratello maggiore, il principe William, lo ha spinto a chiedere aiuto. «Mio fratello, che dio lo benedica, è stato un sostegno enorme per me», ha detto Harry. «Ha continuato a dirmi che non era giusto né normale, che avevo bisogno di parlarne con qualcuno».

Adesso Harry si sente meglio. Sta lavorando con il principe William e Kate Middleton per Heads Together, la campagna che incoraggia le persone alle prese con problemi di salute mentale a parlarne piuttosto che a tenersi tutto dentro. Si tratta di un progetto molto vicino ai reali, anche perché lui stesso ha sperimentato in prima persona certi problemi.

Quest'anno si celebra anche il ventesimo anniversario della morte di Diana e il principe Harry con il principe William e altri membri della famiglia reale inglese le dedicheranno tributi speciali nel corso dell'anno.

Il principe Harry si è congedato con parole di incoraggiamento per chiunque stia vivendo un'esperienza simile alla sua: «Il mio consiglio è: fate quel colloquio con uno specialista, resterete sorpresi per il sostegno e l'aiuto che potete ricevere».

Da: HarpersBAZAAR
More from Gioia!:
Frasi da dire a una donna incinta durante la gravidanza
Emozioni
CONDIVIDI
7 cose che chi è incinta vorrebbe sentirsi dire
Nella vita ci sono poche certezze una di queste è che è fondamentale sapere cosa dire (e non dire) a una donna incinta
Emozioni
CONDIVIDI
Come smettere di provare rancore?
Con la consapevolezza, il perdono e la capacità di reagire e di dire quello che pensiamo: ecco come fare
Emozioni
CONDIVIDI
Come ridurre il dolore grazie alla mindfulness
Convivere con il dolore può essere un inferno, oppure può diventare un cammino verso la gioia grazie alla consapevolezza
Emozioni
CONDIVIDI
Ecco perché non dovresti mai dire «Sono stressata»
Mai ignorare le proprie sensazioni, ma c'è una pratica soluzione per svoltare l'umore in un nanosecondo, e lo dice la scienza
utero-in-affitto-testimonianze-maternita-surrogata
Emozioni
CONDIVIDI
Ho affittato l'utero e lo rifarei
Alcune donne partoriscono un bimbo per consegnarlo a un'altra famiglia: ecco perché lo fanno, chi glielo chiede e quanto costa
L'ecopsicologia aiuta a ritrovare benessere e ad accrescere la coscienza ambientale
Emozioni
CONDIVIDI
4 esercizi per riconnettersi con la natura
L'Ecopsicologia promuove l'armonia con la natura, ecco come riconnetterti con il mondo naturale per ritrovare il benessere
rimuginare, pensiero
Emozioni
CONDIVIDI
Sopravvivere alla fine di una storia è possibile
I consigli pratici per metabolizzare la fine di una storia d'amore e andare avanti, anche quando ti sembra impossibile
Vampiri energetici, come difendersi?
Emozioni
CONDIVIDI
Vampiri energetici: se li conosci li eviti
I vampiri energetici rubano sogni ed energie, ecco come si riconoscono e come imparare a evitarli
William, Kate, George e Charlotte in Canada, 29 settembre 2016
Emozioni
CONDIVIDI
Kate Middleton ha qualcosa da dire alle mamme
«Essere madre è una grande gioia ma richiede anche tanti sforzi, dunque, non vergognatevi di chiedere aiuto se vi sentite in difficoltà»
Come convivere con una persona bipolare.
Emozioni
CONDIVIDI
Sai come comportarti con una persona bipolare?
Le cose da sapere sul disturbo bipolar, una condizione di cui soffrono anche celeb come Mel Gibson