Il principe Harry è stato nel «caos totale» dopo la morte della principessa Diana

Il figlio di Lady D parla della depressione che lo ha colpito dopo la scomparsa della principessa Diana e dà un prezioso consiglio a tutti: «Non seppellite le emozioni e il dolore, parlatene con qualcuno»

Più Popolare

Il principe Harry ha rivelato come la morte di sua madre, la principessa Diana, abbia avuto un forte impatto sulla sua salute mentale, traducendosi in una pesante forma di depressione. In una rara e sincera intervista il 32enne ha rivelato di aver trascorso i 20 anni che hanno seguito la scomparsa di Lady D seppellendo le sue emozioni, e di come finalmente abbia chiesto aiuto dopo due anni di "caos totale".

Advertisement - Continue Reading Below

«Posso dire con certezza che perdere mia mamma all'età di 12 anni e spegnere tutte le mie emozioni nei due decenni successivi ha avuto gravi conseguenze non solo sulla mia vita privata ma anche sul lavoro», ha detto al The Telegraph in un podcast.

Più Popolare

«Il mio modo per affrontare tutto ciò era mettere la testa sotto la sabbia, rifiutandomi di pensare a mia mamma, perché come avrebbe potuto essermi di conforto?», ha spiegato Harry.

«Ho trascorso 20 anni a non pensarci e poi due anni di caos totale», ha spiegato: «non riuscivo a mettere a fuoco, non riuscivo a capire cosa avevo che non andasse».

«Per la gran parte del tempo nei miei vent'anni sono stato un problema e non sapevo come affrontare la cosa», ha continuato Harry. Il principe ha spiegato che ha provato anche frustrazione, soprattutto negli impegni sociali, quando doveva mantenere un contegno.

«Sono stato probabilmente vicino a un crollo totale in numerose occasioni, quando ogni genere di dolore, di bugie e di idee sbagliate mi arrivava addosso da ogni direzione», ha proseguito Harry, che ha iniziato a fare boxe per scendere a patti con questa aggressione: «Questo mi ha veramente salvato, perché quando sei sul punto di prendere a pugni qualcuno, poterlo fare con una persona che ti porge bersagli da colpire rende tutto più facile».

A parte l'attività fisica, Harry ha sottolineato con decisione quanto gli sia stato d'aiuto parlare di quello che provava. Ha ammesso di aver cercato l'aiuto di un esperto solo tre anni fa, e di non avere alcuna vergogna nel vedere uno strizzacervelli. «L'ho fatto un paio di volte. Più di un paio di volte. Ma è grandioso».

Anche il suo fratello maggiore, il principe William, lo ha spinto a chiedere aiuto. «Mio fratello, che dio lo benedica, è stato un sostegno enorme per me», ha detto Harry. «Ha continuato a dirmi che non era giusto né normale, che avevo bisogno di parlarne con qualcuno».

Adesso Harry si sente meglio. Sta lavorando con il principe William e Kate Middleton per Heads Together, la campagna che incoraggia le persone alle prese con problemi di salute mentale a parlarne piuttosto che a tenersi tutto dentro. Si tratta di un progetto molto vicino ai reali, anche perché lui stesso ha sperimentato in prima persona certi problemi.

Quest'anno si celebra anche il ventesimo anniversario della morte di Diana e il principe Harry con il principe William e altri membri della famiglia reale inglese le dedicheranno tributi speciali nel corso dell'anno.

Il principe Harry si è congedato con parole di incoraggiamento per chiunque stia vivendo un'esperienza simile alla sua: «Il mio consiglio è: fate quel colloquio con uno specialista, resterete sorpresi per il sostegno e l'aiuto che potete ricevere».

Da: HarpersBAZAAR
More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Julia Roberts: «Cosa mi ha insegnato mia madre»
Tutte le figlie dovrebbero leggere le parole che l'attrice ha dedicato a sua madre, scomparsa nel 2015
Frequentare un corso di psicologia femminile serve a riscoprire le proprie potenzialità
Emozioni
CONDIVIDI
Come cambiare la tua vita con un corso in rosa
Sono molti i corsi per sole donne dove confrontarsi in tutta libertà su crescita personale, sessualità, autostima, empatia
Emozioni
CONDIVIDI
Quando la fame d'amore diventa malattia
Chi soffre della sindrome di Munchausen finge una malattia o un trauma verso se stesso o una persona cara per attirare attenzione e affetto
grazie-mantra-che-cambia-vita
Emozioni
CONDIVIDI
Grazie, un mantra che ti cambia la vita
Impara a sviluppare il senso di gratitudine, un sentimento straordinario che, coltivato con sapienza, può cambiarti davvero la vita
La sindrome di Peter Pan è l'incapacità di assumersi responsabilità e fare delle scelte
Emozioni
CONDIVIDI
Ecco perché certi uomini sono eterni Peter Pan
È l'immaturità affettiva che porta gli uomini a essere eterni bambini
Emozioni
CONDIVIDI
Gli uomini calvi sono più sexy, sarà vero?
Secondo alcuni studi gli uomini calvi sono più intelligenti, di successo e virili rispetto a chi ha una folta chioma
come-prendere-la-decisione-giusta
Emozioni
CONDIVIDI
Sai come prendere la decisione giusta?
Decidere a volte può essere molto difficile, anche perché raramente ci chiediamo: perché lo sto facendo? Chi sono? Dove voglio arrivare?
amore-eterno-frasi-poesie
Emozioni
CONDIVIDI
Il tuo è amore eterno? Diglielo così
Frasi celebri dei film, frasi di canzoni, poesie e aforismi da dedicare a chi ami per dire che il tuo amore non avrà mai fine
Aforismi sugli amori impossibili.
Emozioni
CONDIVIDI
Amori impossibili: quando il lieto fine non c'è
La storia è piena di amori senza lieto fine, ecco le storie, le canzoni e le frasi più belle che li raccontano
Aforismi sull'amore non corrisposto.
Emozioni
CONDIVIDI
Amore non corrisposto: le frasi per dimenticare
Per dimenticare chi ti ha rubato il cuore senza ricambiare ecco le frasi e gli aforismi che ti faranno sentire meglio