10 consigli pratici per vivere al meglio il primo amore

Ma è proprio vero che il primo amore non si scorda mai? Di certo sapere alcune cose aiuta a non avere rimorsi o rimpianti

Più Popolare

Il primo amore non si scorda mai, dicono: a volte però succede perché è stata un'esperienza molto dolorosa. Qui di seguito ti offriamo qualche consiglio per «mettere al sicuro il cuore», sempre che ciò sia possibile: passare per il dolore e la sofferenza significa crescere, non ci si può riparare da tutto.

Tutti quanti almeno una volta abbiamo pensato: «Se l'avessi saputo a vent'anni, tutto sarebbe stato più facile». L'età che avanza fa paura, certo. Ma il bagaglio di esperienze e conoscenze acquisite durante il cammino dovrebbe aiutare a non ripetere gli errori del passato. Soprattutto in amore.

Advertisement - Continue Reading Below

Cosa succederebbe se a vent'anni si sapessero le cose che normalmente si conoscono a cinquanta?

Se ne potrebbe ricavare un decalogo di buoni consigli, per esempio. Ecco qui di seguito 10 consigli per vivere al meglio il primo amore (buone regole da tenere a mente che spesso funzionano anche per il secondo, il terzo e così via).

Più Popolare

1. Restare col primo amore

C'è chi pensa che chi si fidanza troppo presto, già a partire dall'adolescenza, rischia di perdere l'occasione di fare il giusto numero di esperienze. Non è vero: restare col primo amore, «accasarsi» in giovane età, permette di creare un rapporto più stabile. A patto che si abbia il tempo e lo spazio per crescere. Insomma, sposare il primo amore potrebbe davvero rivelarsi la scelta più giusta. Anche se ricordiamoci sempre che non esistono regole valide per tutti.

2. No ai signor Tentenna

Già da giovanissime bisogna capire che se un uomo è troppo incerto, se non riesce a decidere se rimanere dentro o fuori dalla relazione, è meglio lasciarlo perdere. La vita è troppo breve: una persona così non avrà mai voglia di impegnarsi sul serio.

3. Se un uomo è davvero interessato trova il modo di dimostrarlo

E lo fa fin dai primissimi momenti.

4. Cattivi ragazzi? No, grazie

Saranno anche bellissimi e «maledetti», ma i ragazzi carini e dannati di solito non sono la scelta giusta. Specialmente se pensano che il loro aspetto fisico li autorizzi a qualunque comportamento. Vanno bene per divertirsi un po', ma non è il caso di investire su di loro.

5. Chi l'ha detto che i ragazzi gentili sono noiosi?

Non è vero che il dramma rende l'amore più intenso e interessante. I continui alti e bassi non sono un sintomo di passione, ma di una seria incompatibilità caratteriale.

6. Non pensare troppo

Qualche volta è il caso di smettere di analizzare tutto e cominciare a divertirsi. Rilassarsi non solo fa vivere meglio, ma offre al rapporto una possibilità di riuscita.

7. Bando alla gelosia

Se diventi morbosa e ossessiva non impedisci al partner di cercare altre occasioni, rendi solo impossibile la convivenza. Meglio provare a fidarsi, almeno finché non si sia certi del tradimento. A quel punto ognuno per la sua strada.

8. Ostenta sicurezza

Anche se dentro non lo sei, anzi, soprattutto se dentro sei incerta. Dimostrarsi troppo insicuri, chiedere sempre cosa l'altro pensi di noi, rischia di diventare noioso. Chiunque ha bisogno di sicurezza, ma un'insicurezza morbosa allontana il prossimo.

9. Trecentosessantacinque. Ovvero, la regola dell'anno

Magari sei convintissima che il tuo primo amore sia davvero il principe azzurro, ma in ogni caso lascia passare almeno un anno. Dopo 12 mesi i veri problemi vengono fuori, poco ma sicuro.

10. Punta in alto

Non accontentarti mai di una relazione facile per la paura di rimanere da sola. La chiave della felicità sta nel tentativo di ottenere davvero ciò che si desidera.

More from Gioia!:
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione
Emozioni
CONDIVIDI
Amore a distanza ovvero: "se non mi risponde subito al telefono mi viene l'ansia. Chiamo l'analista?"
Le nuove tecnologie sono nemiche dell'amore, meglio che uno dei due cerchi attivamente un lavoro nella città dell'altro
Emozioni
CONDIVIDI
12 ragioni per cui sei single anche se sei una bomba atomica (ma perché?!?)
Essere bellissima, in gambissima e magari anche indipendente ti fa essere 1 molto esigente 2 poco avvicinabile
Emozioni
CONDIVIDI
"Scommessa" più sicura? Perché ci sono donne (e ci sono!) che preferiscono gli uomini già impegnati
Esiste un motivo quasi scientifico per cui gli uomini già sposati o con relazioni sono più desiderabili dei single
Emozioni
CONDIVIDI
Perché piango sempre? La risposta definitiva a una keyword epica
Triste? Un po'. Curioso? Molto.
Emozioni
CONDIVIDI
"Il metodo danese fa crescere i bambini felici e rende i genitori persone serene. È una filosofia che dovreste praticare tutti"
Un libro, molte candele e tanta consapevolezza
Emozioni
CONDIVIDI
Panico totale da colloquio in inglese? 4 consigli per affrontarlo con sicurezza e senza ansia
Prima di tutto, niente panico; poi, se volete affrontare nel migliore dei modi un colloquio in inglese, leggete i nostri consigli e...
Emozioni
CONDIVIDI
Comportamento da Hikikomori e Neet: cosa vuol dire e da cosa dipende
L'Ordine degli Psicologi della Lombardia fail punto su una questione molto delicata
Emozioni
CONDIVIDI
"13" Punti di riflessione sul Cyber-Bullismo
Perché premere "PLAY" quando tuo figlio preme "REC"