Bebe Vio risponde agli haters nel modo migliore che ci sia

Minacciata su Facebook, la campionessa paralimpica invita a denunciare gli haters alla Polizia Postale e con Alessandro Cattelan - e la consueta ironia - lancia la campagna Dona un neurone a un hater

Più Popolare

«Se vi succede quel che è successo a me, denunciate»: non usa mezzi termini Bebe Vio dopo la triste vicenda della pagina Facebook che invitava a usarle violenza. Il suo è un messaggio forte e chiaro contro gli haters, lo stesso della campagna contro il bullismo di Telefono Azzurro, Non stiamo zitti:

«Sono andata alla Polizia postale e poi ho fatto denuncia», ha raccontato la campionessa paralimpica - che ha saputo della pagina mentre era a cena fuori con i suoi genitori - a Sky Tg 24, .

Advertisement - Continue Reading Below

«Sono delusa e amareggiata», ha proseguito Bebe Vio, «ma sono anche molto fortunata. Perché sono una che "rompe le palle" e sono subito andare a denunciare e l'ho voluto dire a tutti. L'ho fatto perché voglio sapere chi è questo tipo ma anche per essere di aiuto ad altre persone. Quello che è successo a me può succedere e succede anche ad altre persone che magari non dicono nulla o non sanno cosa fare. Il mio messaggio è ditelo, difendetevi. Far finta di nulla è come accettarlo».

Più Popolare

Naturalmente Bebe Vio, a cui non manca l'ironia, ospite di Sky Uno a E poi c'è Cattelan il 22 febbraio 2017 oltre a parlare della squallida vicenda - ribadendo l'invito a denunciare - ha approfittato dell'occasione per lanciare con Alessandro Cattelan la campagna "sociale" Dona un neurone a un hater - #EPCCDonaUnNeurone, per aiutare «chi è meno fortunato di noi, persone che nascono con qualcosa in meno: sono gli odiatori del web, gli hater. Aiuta un hater: se gliene doni uno, avrai già raddoppiato il numero dei suoi neuroni», ha spiegato l'insolito duo. Con una conclusione su cui tutti dobbiamo riflettere: «Esprimerlo su Internet non rende il vostro odio meno grave».

Ecco il video di Bebe Vio e Alessandro Cattelan

More from Gioia!:
La depressione post parto colpisce anche gli uomini
Emozioni
CONDIVIDI
La depressione post partum colpisce (anche) lui
Anche i neo-padri possono soffrire i sintomi del baby blues perché impreparati ad assumere la loro nuova identità
Emozioni
CONDIVIDI
In difesa delle lacrime al lavoro
Piangere in ufficio è l'ultimo dei tabù, quasi uno stigma sociale, e invece potrebbe essere un modo positivo per sviscerare problemi e...
Come combattere stress e fatica con la Mindfulness: 4 esercizi da fare in pausa pranzo
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: pausa pranzo antistress
Quando le vacanze sono ancora lontane bastano 15 minuti per ritrovare forza e serenità
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Emozioni
CONDIVIDI
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Controcorrente rispetto al consumismo apparentemente dominante, una nuova corrente di pensiero spinge, invece, ad accumulare meno, in virtù...
Emozioni
CONDIVIDI
«La sua famiglia è contro il nostro amore»
«Lei è la donna della mia vita, ma i suoi ci hanno fatto litigare»: coraggio cavaliere, 
la forza devi mettercela tu!
Ecco 10 libri di psicologia da leggere durante l'estate
Emozioni
CONDIVIDI
10 libri da mettere in valigia per conoscersi meglio
Dalle virtù del riposo all'autostima erotica, dall'onore alle gioie (e i dolori) della maternità, ecco i testi di psicologia da portare in...
Emozioni
CONDIVIDI
La paura del giudizio altrui è come un mammut (che continua a ostacolarti la strada)
Secondo una teoria psicologica c'è un retaggio preistorico che ci fa cercare l'approvazione, ma si può domare!
Emozioni
CONDIVIDI
Resilienza: impara ad allenarla
Sheryl Sandberg, direttrice operativo di Facebook, ha raccontato in un libro la morte del marito e la sua volontà di affrontare il dolore e...
Emozioni
CONDIVIDI
«Mi sembrava affascinante, ma è un narcisista»
«Parla solo di sé, io o un'altra, uguale, pur di farsi ammirare»: è solo un equivoco fra narcisisti, lui ha rovesciato il gioco
Emozioni
CONDIVIDI
5 mosse per trasformare una giornata iniziata male
Per tornare di buon umore basta seguire la regola delle 5R!