13 psico consigli per sopravvivere al Natale

Psico consigli per sopravvivere al Natale: 13 esercizi zen per vivere al meglio le feste, controllando l'ansia e lo stress da riunioni di famiglia

ALTRI DA Natale
20 articles
10 addobbi ops 10 modi facilissimi di arredare la casa per Natale
Profumi di coppia: novità per Natale
Profumi: alla coppia… regala una coppia!
Acconciature per Natale: 20 idee con i nastri anche per Capodanno
Che ne dici di un nastro tra i capelli? Ecco 20 acconciature super!

Lo dice una ricerca di Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico: oltre la metà degli italiani vive con ansia il periodo natalizio. Otto su 10 si stressano al pensiero del traffico e delle file alle casse. Uno su due teme di spendere più del previsto. E la pressione sociale, le aspettative di serenità, l'agenda forzata di cenoni e parenti possono trasformare il Natale nel quarto evento più stressante nelle nostre vite. Per accusare meno il colpo, suggeriscono gli esperti, sarebbe importante riappropriarsi del nostro tempo, ritagliando anche durante le feste qualche istante per il proprio benessere. Ecco alcune dritte per coltivare una calma zen sotto l'albero di Natale, mantenere i nervi saldi prima del cenone e regalarsi, senza sensi di colpa, preziosi attimi di serenità. Per sentirsi più in sintonia con il proprio karma, centrate e serene. Sono consigli che valgono sempre naturalmente, non solo a Natale. Fanne tesoro.

Advertisement - Continue Reading Below

Rilassa il corpo

Tira fuori la voce. Sfogati cantando per cinque minuti al giorno, respirando attraverso il diaframma anziché l'addome: ti sentirai subito meglio. Esercitati a cantare i cori natalizi quando sei in auto, nel traffico, per allentare il nervosismo e tirare fuori le emozioni inespresse. La melodia ripetitiva e le parole semplici da memorizzare hanno un effetto calmante e lievemente ipnotico.

More From Natale
20 articles
10 addobbi ops 10 modi facilissimi di arredare la...
Profumi di coppia: novità per Natale
Profumi: alla coppia… regala una coppia!
Acconciature per Natale: 20 idee con i nastri anche per Capodanno
Che ne dici di un nastro tra i capelli? Ecco 20...
San Gregorio Armeno: statue del presepe
La strada dei presepi a Napoli è un tripudio di...
Albero di Natale, come scegliere quello giusto
L'albero di Natale è una cosa seria

Cammina a piedi nudi. Al ritorno da una giornata stressante, prova a levarti le scarpe appena rientri a casa e cammina appoggiando bene tutta la pianta del piede. Il contatto con il pavimento agirà da antistress grazie alle sollecitazioni esercitate sui recettori sensoriali del piede. Secondo i cultori del bare foot, che nei Paesi del Nord Europa è una vera e propria moda, basterebbe camminare scalzi 15 minuti al giorno per migliorare umore e postura.

Dai la cera, togli la cera. I lavori domestici non sono divertenti. Ma non sottovalutare gesti come lavare i vetri, passare l'aspirapolvere o stirare. Secondo Keisuke Matsumoto, autore del Manuale di pulizie di un monaco buddhista (Vallardi) sono esercizi utili per praticare una sorta di meditazione casalinga. La routine e la ripetitività del gesto contribuiscono al rilassamento, il corpo agisce in automatico e la mente può vagare liberamente, senza filtri.

Cerca un posto nuovo. Esplora diversi confini da sola e fai una passeggiata in posti sconosciuti, lasciandoti guidare dall'istinto, bighellonando senza alcuno scopo, orario, dovere. Viaggiare da soli libera la mente e rafforza l'autostima, sostiene uno studio dell'International journal of travel and tourism research. Arrivare da sole in un luogo significa farlo proprio gestendo tempi, deviazioni, improvvisazioni... E riconnettersi con i propri ritmi e desideri più veri.

Balla. La danza istintiva è ritenuta dagli arte terapeuti un momento importante di conoscenza, ascolto e riscoperta di sé. Approfitta della colonna sonora di negozi e centri commerciali per muoverti a ritmo tra le corsie: saranno tutti troppo concentrati per far caso a te. A casa, alza il volume dell'iPod e scatenati per 10 minuti di fila. Liberatorio, vero?

Advertisement - Continue Reading Below

Fai una pausa verde. I giapponesi hanno una parola per indicare il benessere che deriva dal contatto con la natura: shinrinyoku, cioè bagno nella foresta, disciplina che, dal 1982, è una branca ufficiale della medicina non tradizionale. Passeggia per mezz'ora al parco, rallentando i ritmi: immersa nel verde, lontana per qualche minuto da decorazioni e strenne, potrai persino dimenticare che è Natale.

Metti la testa in stand by

Impara a respirare. Concediti una pausa in un posto tranquillo per concentrarti solo sul tuo respiro. Hai mai fatto caso che l'ansia lo rende corto e sincopato? Recupera ossigeno e serenità! Mettiti seduta ben dritta e cerca di allungare la zona tra sterno e ombelico. Appoggia una mano sulla pancia e inspira a fondo, mentre espandi l'addome. Quando espiri dalla bocca, lascia andare i muscoli e, insieme all'aria, i pensieri negativi e le tensioni. Ripeti più volte, finché non ti senti rilassata.

Colora la tua pace. Fin dai primi anni '20, psicologi come Carl Gustav Jüng consigliavano ai pazienti di usare i colori per rilassarsi. Oggi che il coloring è di moda, con tanto di libri dedicati e mandala online, riscopri il piacere di usare matite e pastelli per colorare. Concentrati solo sul colore, sul momento presente, come fanno i bambini. È un momento di evasione intensissimo, che favorisce la concentrazione.

Compra un fiore. Uno studio dell'Università di California Berkeley ha dimostrato che piante e fiori, oltre a ossigenare l'ambiente, agiscono in modo positivo sull'umore. Stimolando i sensi con colore e profumo, hanno un effetto positivo anche sulla produttività, rendendoci più attivi: scegli i ciclamini, la rilassante melissa e l'erica Lusitanica, che fiorisce col freddo: le leggende nordiche la ritengono capace di scacciare la negatività. Innaffiali e "abbracciali" con lo sguardo una volta al giorno.

Crea un angolo di silenzio. Che sia al mattino presto o alla sera tardi, approfitta di uno di quei rari momenti di pace, quando in casa si sente soltanto il silenzio, per fare reset. Entra nella tua personalissima comfort zone preparandoti una tazza di té (o una tisana con melissa e malva): è un rituale che, secondo la tradizione giapponese, simboleggia l'allontanamento dalle ansie e dalla materialità quotidiana. Resta così, a sorseggiare la bevanda calda, senza fare altro. Puoi accendere una candela e osservare la pastosità della cera e i giochi di luce disegnati dalla fiamma, annusare gli aromi sprigionati in un'atmosfera ovattata dedicata interamente a te stessa, un momento meditativo di rilassamento profondo rigenerante.

Liberati. Il decluttering è una filosofia di vita. Si tratta, in sostanza, dell'arte di buttare ciò che non serve. Accumulare oggetti non produce solo disordine: è un modo per mantenere la memoria di stati d'animo, persone, periodi che non sempre ci hanno segnate positivamente. L'ultimo mese dell'anno è il momento perfetto per effettuare un riordino materiale ed emotivo: butta almeno 5 vecchi oggetti e fai posto ai nuovi che arriveranno, libera la mente dalle scorie del passato per accogliere serenamente il futuro.

Sbarazzati della negatività

Perdona. Natale e Capodanno spaventano più della metà degli italiani, dicono le ricerche, perché sono momenti in cui si tende, volenti o nolenti, a fare un bilancio. Per uscirne «incolumi», gli psicologi consigliano due strategie: perdonarsi per gli errori commessi, assumendosi la responsabilità delle conseguenze, e ricordarsi i propri successi. Prenditi cinque minuti per ricordare un momento della tua vita in cui sei riuscita a superare una situazione complicata. Mettiti in contatto con la parte vincente di te per ritrovare fiducia: nonostante tutto (e nonostante il Natale) ce l'hai sempre fatta.

Ringrazia. Da un'indagine realizzata negli Usa, dai National institutes of health, è emerso che la capacità di essere grati è in grado di contrastare lo stress, aumentando il livello del neurotrasmettitore dopamina nel cervello.

Usa il momento dei regali per farti del bene. Ci sono persone per te importantissime, alle quali per qualche motivo non hai mai detto grazie: fallo adesso, con un piccolo pensiero. Concediti anche il bel gesto di fare un regalo a una persona che ti ha ferito, ma che potresti perdonare. Riconoscere del buono nelle persone che non ci piacciono è un esercizio emotivo che stimola il senso di fiducia nel prossimo. Ed è la base fondante del karma, che nella filosofia religiosa indiana rappresenta ciò che facciamo, ossia il nostro destino.

More from Gioia!:
San Gregorio Armeno: statue del presepe
Viaggi
CONDIVIDI
La strada dei presepi a Napoli è un tripudio di colori (e allegria)
Botteghe stupende in cui perdersi (letteralmente)
Albero di Natale, come scegliere quello giusto
Trend
CONDIVIDI
L'albero di Natale è una cosa seria
Guida all'albero di Natale perfetto
Trend
CONDIVIDI
Il Natale sta arrivando: tutti i regali solidali e le iniziative charity più belle
Regali solidali per tutte le tasche, perché anche durante le festività non bisogna mai dimenticarsi di chi ha bisogno
Calendario dell'Avvento: i beauty calendar Natale 2017
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Alla scoperta dei Calendari dell'Avvento Beauty 2017
I nuovi Advent Beauty Calendar che ti fanno tornare bambina (almeno adesso…)
longiano-borgo-romagna-presepi
Viaggi
CONDIVIDI
Viaggio nel borgo dove il Natale dura di più
Non è vero che la Befana tutte le feste si porta via: nel borgo di Longiano fino al 22 gennaio sono esposti straordinari presepi
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Ferragni e Fedez: cartoline dalle vacanze di Natale
Le cartoline dalle festività delle celebrities italiane: dai Ferraz a Los Angeles a Francesco Totti con la famiglia alle Maldive
natale 2016: gli auguri delle star su instagram
Trend
CONDIVIDI
Vacanze di Natale: tutti i post social delle star
Le celebrities augurano buone feste e vanno in vacanza per le feste: ecco tutti i loro messaggi e le foto condivise su Instagram
Trend
CONDIVIDI
Se a Natale non sopporti la suocera, non sei la sola
Ti sveliamo senza remore chi sono in assoluto i tre ospiti che quasi nessuno vorrebbe a pranzi e cenoni delle feste
ricette-panettone-avanzato
Cucina
CONDIVIDI
5 idee golose per riciclare panettone e pandoro
Come ogni anno, non ne puoi più di mangiare panettone e pandoro: ecco le ricette per riciclarli in modo creativo
regina-elisabetta-natale-2016
Personaggi
CONDIVIDI
Che succede alla regina Elisabetta?
Il suo 63esimo discorso di auguri è andato in onda, ma la sovrana ha disertato la tradizionale messa di Natale per un «forte raffreddore»