10 modi per imparare a perdonarsi

Gli errori del passato vanno capiti, per poi liberarsene, non serve a nulla infliggersi infinite penitenze: ecco come fare per liberarsi

Più Popolare

Ci sono errori e manchevolezze che proprio non riesci a perdonarti. Ti provocano rabbia, rimorso e frustrazione. Al solo pensarci provi un senso di vergogna e l'unico rimedio ti sembra quello di auto-infliggerti una giusta punizione. Il ché può anche servire per espiare una colpa. Purché non duri in eterno. Perché arriva un giorno in cui devi chiudere i conti con il passato e perdonarti. Definitivamente. Ecco 10 modi per riuscirci. 

Advertisement - Continue Reading Below

1. Ammetti le tue colpe

Per avviarti sulla via dell'auto-perdono è bene che accetti le tue colpe. L'espediente di scaricare la responsabilità su altri non cancella quanto è accaduto e non fa altro che prolungare lo stato di disagio. Può essere un momento difficile, però è l'avvio necessario di un percorso di espiazione. 

2. Immagina come rifaresti ora quell'azione

Cerca di pensare a come rifaresti quell'azione oggi, con la nuova consapevolezza che hai maturato. Sarà facile prendere le distanze da quel momento, capire che oggi ti comporteresti in modo diverso, quindi che sei cambiata e che non ricadresti più nella stessa trappola. Oppure che quello che è successo era davvero inevitabile.

Più Popolare

3. Il rimorso ti aiuta a non ricascarci 

E' una morsa allo stomaco che ti provoca disagio, però il rimorso è una leale sentinella della tua coscienza che ti può aiutare a restare sulla buona strada e non ripetere gli errori del passato. 

4. Prendi consapevolezza di te stessa e dei tuoi valori

Agisci in modo coerente a quello in cui credi, a quello che sei (cosa ti fa stare bene, cosa desideri, a quali valori ti senti di aderire). Però, assicurati che siano i tuoi valori, i tuoi desideri, e non quelli dei tuoi genitori, del partner o degli amici, che magari vuoi solo compiacere. 

5. Accetta che il passato è passato

Il giudizio che dai di te stessa come persona non può essere fisso ad un momento di defaillance del passato. Per quanto grave possa essere stata quell'azione, non è possibile rimediare in nessun modo, non è possibile cambiare il corso degli eventi. E probabilmente hai fatto il meglio che potevi fare in quel momento.

6. Riconosci le tue imperfezioni

Se il senso di colpa nasce dall'essere andata contro le aspettative che avevi su te stessa… beh, sappi che nessuno è perfetto. Quella della perfezione è un'illusione che può portare solo dispiaceri. Anche vanità e l'orgoglio vanno tenuti a bada. 

7. Parlane con gli altri

E' certo meglio se non ti tieni tutto dentro. Ti fa bene parlarne con le persone che ti sanno essere vicine e non ti giudicano. Assumere altri punti di vista può aiutarti a smettere di rimuginare e vedere le cose con più distacco e oggettività.

8. Affronta la tristezza

E' una fase fisiologica, va attraversata, senza cercare di ricacciarla o scansarla. Può esserti d'aiuto fare rituali di auto-perdono, come scriverti una lettera o un racconto oppure creare un oggetto che simboleggi l'accaduto. 

9. Cerca di volerti più bene

"Il perdono è proporzionale alla capacità di amare", ha scritto Francois De La Rochefoucauld. Se è vero, per perdonarti occorre che tu ti voglia bene, che ti parli come faresti con una cara amica, che ti rivolgi attenzioni e cure, mettendo da parte la rabbia che covi contro te stessa.

10. Volta pagina

Il perdono non è rimozione, ma consapevolezza del cambiamento. Se ti sei imposta una penitenza per quello che hai fatto, probabilmente te la meriti, purché non duri in eterno. Se non finisce, rischi di rimanere bloccata nel passato, ma la vita va avanti. E' ora di voltare pagina. 

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Dieta della bella addormentata: quando le ragazze dormono per non mangiare
Ci sono quelle che prendono sedativi per stare sveglie 4 ore al giorno, e quelle a cui non servono perché tanto "sono stanche il 90% del...
Mindfulness: il segreto per una relazione felice
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: il segreto di una relazione felice sta nell'ascolto (e ti spieghiamo come farlo)
L'ascolto è la chiave dell'amore, è un'arte che s'impara e, nella mindfulness, si esercita a partire da se stessi
Emozioni
CONDIVIDI
Perché imparare a dire, anche, di no ai propri figli è così importante
Coccolare e viziare senza ritegno i vostri bambini potrebbe, dicono gli esperti, causare dei danni sul lungo termine, perché, spiegano, la...
Emozioni
CONDIVIDI
Perché la gravidanza è il momento per riscoprire (e amare) il proprio corpo
Con il pancione cambia la percezione del corpo, però non è il caso di negare la femminilità, semmai di esaltarla e condividerla
Emozioni
CONDIVIDI
Pull a Pig: il (non nuovo) fenomeno brutale
Oggi lo chiamano pull a pig ma giochi brutali, sessisti e crudeli come questo esistono da troppo tempo
Emozioni
CONDIVIDI
Perché farsi degli amici in ufficio è fondamentale
Statene certe, stringere amicizie sul posto di lavoro potrebbe avere un impatto sul vostro livello di felicità molto più profondo di quanto...
Emozioni
CONDIVIDI
La Francia frena su Photoshop
Per arginare il senso di frustrazione causato da immagini troppo perfette, il governo francese ha stabilito che bisogno dire se una foto è...
Emozioni
CONDIVIDI
Perché la ricetta contro la competizione è riscoprirsi umani
La psicoterapeuta Olga Chiaia invita a rivalutare la propria autenticità: il voler essere qualcun altro è faticosissimo e porta alla...
Emozioni
CONDIVIDI
5 domande da non fare MAI a un'amica vegana
Certo, ognuno è libero di chiedere e ognuno è altrettanto libero di non rispondere, però se ci tenete a non innervosire la vostra amica...
Mindfulness: come trasformare la dieta in un'esperienza di gratificazione attraverso la meditazione
Emozioni
CONDIVIDI
Mindfulness: come trasformare la dieta in un'esperienza gratificante
L'inconsapevolezza rende affamati tanto che le diete dimagranti spesso falliscono a causa di una ricerca di gratificazione alimentare...