Posta del cuore: «Mi sono innamorata di un vampiro»

«Lui si tormentava molto perché era sensibile, pensavo. Poi ho capito che le sue pene erano giri viziosi per riempire il vuoto interiore»: la scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che le ha scritto per una storia d'amore con un uomo troppo tormentato.

«Dieci anni fa ho incontrato uno che mi piaceva in ogni senso. Un trionfo dei sensi, gioie mai provate prima. Non davo peso a qualche stranezza e al suo umore instabile. Si tormentava molto, perché è sensibile, pensavo. I nostri incontri erano così appaganti che mi andava bene tutto. Che mi telefonasse nel cuor della notte per un attacco di panico, dovendolo confortare fino all'alba, o sviscerare con lui maniacalmente un falso problema. Lo amavo e basta. Poi siamo andati a vivere insieme. Un inferno.
I suoi tormenti innumerevoli mi sono apparsi giri oziosi e viziosi per riempire il vuoto interiore. La mia adorazione s'è incrinata, e lui ha perso il rispetto. Squallidi litigi inutili e faticosi. Un giorno l'ho lasciato. Considero un miracolo averlo incontrato e una salvezza averlo perso, ma c'è qualcosa che mi brucia dentro. Neanche per un attimo ha cercato di trattenermi». (Triste '78)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Meno male! Pensa se ti tratteneva. A quest'ora saresti in bilico fra il manicomio e il delitto. Lui non era un vampiro qualunque: hai incontrato un maestro. Un Dracula meravigliosamente affascinante, un artista del morso. Uno che sembra consegnarti il suo io più profondo, che rende dolci le notti a succhiarti l'anima per curare le sue nevrosi, dandoti a credere che puoi guarirle. «Tu mi salverai»: l'esca irresistibile per la donna. Ma una volta nella sua tana, tira fuori i canini: è innamorato del suo male. È la sua difesa, il suo lusso, nulla gli è più caro, non vuole uscire dall'inferno ma trascinarci anche te. Certo che non ti ha trattenuto, ormai come preda non valevi più niente, eri consumata. Troppi segni di morsi. È ora di cercarne un'altra, dal collo intatto. E anche qui è grande: il vampiro comune si appiccica alla vittima e non la molla mai, mai. Lui no. Un principe dei vampiri. T'è andata bene. Smetti di bruciare. 

***

Nella foto in alto, Jonathan Rhys-Meyers nei panni del vampiro per eccellenza nella serie tv Dracula, prodotta da Nbc.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Come ridurre il dolore grazie alla mindfulness
Convivere con il dolore può essere un inferno, oppure può diventare un cammino verso la gioia grazie alla consapevolezza
Emozioni
CONDIVIDI
Ecco perché non dovresti mai dire «Sono stressata»
Mai ignorare le proprie sensazioni, ma c'è una pratica soluzione per svoltare l'umore in un nanosecondo, e lo dice la scienza
utero-in-affitto-testimonianze-maternita-surrogata
Emozioni
CONDIVIDI
Ho affittato l'utero e lo rifarei
Alcune donne partoriscono un bimbo per consegnarlo a un'altra famiglia: ecco perché lo fanno, chi glielo chiede e quanto costa
L'ecopsicologia aiuta a ritrovare benessere e ad accrescere la coscienza ambientale
Emozioni
CONDIVIDI
4 esercizi per riconnettersi con la natura
L'Ecopsicologia promuove l'armonia con la natura, ecco come riconnetterti con il mondo naturale per ritrovare il benessere
rimuginare, pensiero
Emozioni
CONDIVIDI
Sopravvivere alla fine di una storia è possibile
I consigli pratici per metabolizzare la fine di una storia d'amore e andare avanti, anche quando ti sembra impossibile
Vampiri energetici, come difendersi?
Emozioni
CONDIVIDI
Vampiri energetici: se li conosci li eviti
I vampiri energetici rubano sogni ed energie, ecco come si riconoscono e come imparare a evitarli
William, Kate, George e Charlotte in Canada, 29 settembre 2016
Emozioni
CONDIVIDI
Kate Middleton ha qualcosa da dire alle mamme
«Essere madre è una grande gioia ma richiede anche tanti sforzi, dunque, non vergognatevi di chiedere aiuto se vi sentite in difficoltà»
Come convivere con una persona bipolare.
Emozioni
CONDIVIDI
Sai come comportarti con una persona bipolare?
Le cose da sapere sul disturbo bipolar, una condizione di cui soffrono anche celeb come Mel Gibson
silenzio-benefici-effetti-positivi-corpo-mente
Emozioni
CONDIVIDI
Come ritrovare se stessi grazie al silenzio
Il silenzio è essenziale per stare bene: ecco come riuscirci e raggiungere il benessere fisico e spirituale grazie alla mindfulness
Emozioni
CONDIVIDI
10 consigli per rallentare nella vita
L'8 maggio 2017 è la Giornata della lentezza: segui questi 10 consigli per imparare a essere padrona del tuo tempo