Le frasi da evitare quando litighi con il tuo lui

​In amore litigare dà verve al rapporto, ma presta attenzione a cosa dici: alcune parole possono avere conseguenze irreparabili

Più Popolare

Come recita un vecchio adagio, l'amore non è bello se non è litigarello. Un litigio può essere un momento di confronto e la via per dare linfa al rapporto di coppia. Non è negativo il fatto che si litighi, ma il linguaggio utilizzato a volte può minare il vostro equilibrio. Ecco le sei affermazioni che è bene porre al bando per non creare delle lacerazioni insanabili: se ci pensi bene, almeno una di queste frasi killer ti sarà già sfuggita!

Advertisement - Continue Reading Below

1. «Il mio ex non si sarebbe mai comportato così»: questa affermazione si rivela davvero poco felice! Fare un paragone con l'ex è come infierire un colpo quasi mortale: il tuo lui si sentirà sottoposto a un esame e riterrà di essere stato giudicato non all'altezza. Lasciati alle spalle il ricordo di quella liaison e vivi il presente con il tuo partner.

2. «Te l'avevo detto»: ti sarà capitato di pronunciare queste parole con tono infastidito dopo aver constatato che il tuo compagno ha preferito agire di testa sua, nonostante i tuoi consigli. Ribadendo con un certo risentimento il fatto di non essere stata ascoltata, il tuo lui si sentirà guardato dall'alto al basso.

Più Popolare

3. «Ho fatto molti sacrifici per te»: rinfacciare al partner di esserti privata di qualcosa per lui ingenererà nel tuo uomo un profondo senso di colpa. Più opportuno è evidenziare nel corso del litigio che entrambe avete sempre agito per il bene comune in modo da creare spirito di squadra e complicità.

4. «Assomigli proprio a tua mamma!»: quando i rapporti con la suocera non sono idilliaci, può sfuggire una frase riferita proprio a lei. Ricorda che la figura materna è intoccabile per ogni uomo e le critiche più o meno velate rivolte a lei possono essere percepite come un'offesa dal suo cucciolo!

5. «Sei un immaturo»: dare dell'eterno Peter Pan al tuo lui equivale a reputarlo una persona inaffidabile o addirittura un incapace. Questa è la tipica affermazione che crea insicurezza nel compagno e indebolisce il rapporto.

6. «Con tutti i problemi che ho, ti ci metti anche tu»: in un momento di stress ti sarà capitato di invitare il tuo compagno a lasciarti un po' sola. Se ci pensi bene, usare questo tono significa equiparare il tuo partner a un problema. Non devi allontanare il tuo uomo; dovresti piuttosto condividere con lui il tuo stato d'animo.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Riconoscere un manipolatore è un esercizio di autodifesa. Come farcela? Un manuale ci aiuta
Essere manipolati psicologicamente da qualcuno capita a tante, ma perché succede? Un libro appena uscito cerca di spiegarlo
Emozioni
CONDIVIDI
Come spiegare, cosa dire e come gestire con i propri figli il dolore del fallimento di un matrimonio
Non ci sono le parole giuste per dire ai bambini che mamma e papà si lasciano, ma ci sono quelle per aiutarli a capire
Emozioni
CONDIVIDI
È una certezza: alle donne gli uomini già impegnati piacciono di più. E il perché lo spiegano gli scienziati
La scienza ha finalmente spiegato perché gli uomini impegnati risultano più attraenti
Emozioni
CONDIVIDI
"Cara Barbara, mia sorella è invidiosa di me e parla male di mio marito. Perché vuole rovinarmi la vita?"
Lei vuole dividervi, distruggere la vostra intesa? Attenzione perché è capace di invidiarti anche le disgrazie. Sbattila fuori subito
Emozioni
CONDIVIDI
L'amore platonico o l'amore spirituale esiste ed è una cosa serissima (e il suo significato ne è la prova)
Un legame spirituale e senza desiderio carnale visto come elevazione dello spirito in una dimensione filosofica. Proviamo a capire meglio...
Emozioni
CONDIVIDI
10 compromessi che non dovresti mai e poi mai accettare in una relazione per non perderti
Scendere a patti fa parte dell'amore ma non dimenticarti chi sei, mai
Emozioni
CONDIVIDI
"Ho distrutto la vita a mio marito, ma non potevo fare diversamente. Sarei diventata una madre orrenda"
"Con la scusa di un altro me ne sono andata di casa": sei stata coraggiosa a mettere fine a una situazione non tragica eppure mortale
Emozioni
CONDIVIDI
E se sfogare la rabbia fosse controproducente? Meglio accettarla e trasformarla in energia positiva. Così
Non reprimere la collera ci isola dagli altri e si ritorce contro di noi: un monaco buddhista ci insegna a trasformare in energia positiva
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione