«Il mio ex è uno stalker che mi risucchia la vita: a chi devo chiedere aiuto?»

«L'ho denunciato ai carabinieri per stalking, e tutto quello che hanno fatto è stato ammonirlo, cioè una pacca sulla spalla, e lui continua impunito»: intorno a te c'è un concentrato di miseria umana, fuggi lontano da tanto squallore

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco che cosa consiglia a una ragazza perseguitata da uno stalker, un suo vecchio fidanzato che è tornato a darle fastidio dopo anni.

La lettera

«Ero una preda facile, a 20 anni, affamata d'amore com'ero. Padre vedovo, anaffettivo, mai una carezza, accudita di malavoglia da una zia dalla sberla facile, e il primo che sembrò volermi bene (un ex della zia, 40 anni) mi parve un salvatore, invece era un sadico. Rimasi incinta, lui sparì. La zia mi fece abortire (io ero d'accordo). Fu terribile. Sono passati dieci anni e ora lui si rifà vivo e mi perseguita, per rinfacciarmi l'aborto: hai ucciso mio figlio! (Suo, mica nostro). Mi telefona nel cuor della notte, si apposta per insultarmi. L'ho denunciato ai carabinieri per stalking, e tutto quello che hanno fatto è stato "ammonirlo", cioè una pacca sulla spalla, e lui continua impunito. È solo un pretesto per odiarmi. A 50 anni non ha combinato niente, dopo una vita mancata ha sposato una vecchia che lo mantiene, e si è fatto il film che un figlio gli avrebbe salvato la vita. La mia ultima speranza è chiedere aiuto a sua moglie, o è un'idea stupida?». (Joy)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Stupida no, disperata e dannosa sì. Perché mai questa moglie che ha sposato e forse comprato una tale catastrofe umana, dovrebbe essere migliore di lui? E perché dovrebbe aiutarti? Semmai darà una mano a farti tribolare. Quello che descrivi è un concentrato della miseria umana, della grettezza, della demenza più meschina. Il padre ameba, la zia manesca e sinistra mezzana che è all'origine di tutti i guai, è stata lei a presentarti il suo ex, sapendo bene chi era. Solo tu puoi aiutarti, fuggendo lontana da un mondo dove si muovono personaggi da teatro della crudeltà. Hai 30 anni, sei sana, nella tua lettera che ho accorciato, dici che il tuo lavoro è in Rete, e col computer puoi lavorare dovunque, nulla ti lega a quel luogo dove ti vagano attorno figure nefande. Sei tu che devi scoprire un orizzonte più ampio, una Joy che prende per mano se stessa e fila a mille lontana dallo squallore che vuole risucchiarla. Insomma, scappa.

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Come spiegare, cosa dire e come gestire con i propri figli il dolore del fallimento di un matrimonio
Non ci sono le parole giuste per dire ai bambini che mamma e papà si lasciano, ma ci sono quelle per aiutarli a capire
Emozioni
CONDIVIDI
È una certezza: alle donne gli uomini già impegnati piacciono di più. E il perché lo spiegano gli scienziati
La scienza ha finalmente spiegato perché gli uomini impegnati risultano più attraenti
Emozioni
CONDIVIDI
"Cara Barbara, mia sorella è invidiosa di me e parla male di mio marito. Perché vuole rovinarmi la vita?"
Lei vuole dividervi, distruggere la vostra intesa? Attenzione perché è capace di invidiarti anche le disgrazie. Sbattila fuori subito
Emozioni
CONDIVIDI
L'amore platonico o l'amore spirituale esiste ed è una cosa serissima (e il suo significato ne è la prova)
Un legame spirituale e senza desiderio carnale visto come elevazione dello spirito in una dimensione filosofica. Proviamo a capire meglio...
Emozioni
CONDIVIDI
10 compromessi che non dovresti mai e poi mai accettare in una relazione per non perderti
Scendere a patti fa parte dell'amore ma non dimenticarti chi sei, mai
Emozioni
CONDIVIDI
"Ho distrutto la vita a mio marito, ma non potevo fare diversamente. Sarei diventata una madre orrenda"
"Con la scusa di un altro me ne sono andata di casa": sei stata coraggiosa a mettere fine a una situazione non tragica eppure mortale
Emozioni
CONDIVIDI
E se sfogare la rabbia fosse controproducente? Meglio accettarla e trasformarla in energia positiva. Così
Non reprimere la collera ci isola dagli altri e si ritorce contro di noi: un monaco buddhista ci insegna a trasformare in energia positiva
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione
Emozioni
CONDIVIDI
Amore a distanza ovvero: "se non mi risponde subito al telefono mi viene l'ansia. Chiamo l'analista?"
Le nuove tecnologie sono nemiche dell'amore, meglio che uno dei due cerchi attivamente un lavoro nella città dell'altro