La paura del giudizio altrui è come un mammut (che continua a ostacolarti la strada)

Secondo una teoria psicologica c'è un retaggio preistorico che ci fa cercare sempre l'approvazione sociale, ma è possibile liberarsene: i consigli per rimuovere l'ostacolo della paura del giudizio altrui

Più Popolare

Una mano sul cuore e ammettiamolo: tutti abbiamo paura del giudizio degli altri, vogliamo essere apprezzati e benvoluti. Il sito WaitButWhy analizza questo desiderio di approvazione sociale con la teoria chiamata Social survival mammoth. Di cosa si tratta? Dobbiamo tornare indietro al 50.000 a.C. quando i nostri antenati vivevano in una piccola tribù. A quei tempi la tribù era sinonimo di sopravvivenza e significava cibo e protezione: era, quindi, indispensabile essere accettato dagli altri. Può sembrare assurdo ma, da allora, il desiderio di approvazione non è mai scomparso. E nonostante i mammut si siano estinti, ancora oggi siamo qui a preoccuparci del pensiero altrui. Perché esiste ancora dentro di noi questo animale che ci ostacola nell'esprimere liberamente noi stesse. Ecco come tenerlo sotto controllo.

Advertisement - Continue Reading Below

Conoscere la tua voce autentica

Pensa a chi frequenti: chi di loro ti piace effettivamente di più? Cosa ti piace veramente fare? Qual è il tuo reale rapporto con il lavoro e la persona che ami? Qual è la tua opinione politica? Ti importa davvero della politica? Non fai finta di avere un parere solo per parlare con la gente? La voce autentica sa tutto di noi. Dobbiamo solo ascoltarla con attenzione.

Più Popolare

Decidere dove far sparire il tuo mammut

Tu sei un essere umano e gli esseri umani hanno un mammut nella loro testa, punto. La cosa che devi fare è ritagliarti delle aree importanti della tua vita che devono essere libere dall'influenza del mammut: ad esempio la scelta del partner e della carriera. Ma devi sempre chiederti: «Quando devo essere del tutto fedele a me stessa?».

Capire dove si nasconde il tuo mammut

Cerca di scoprire dove è insinuata la tua più grande paura. Subisci troppo stress sul posto di lavoro? Sei impaurito dal deludere i tuoi genitori e fai di tutto per appagarli? A volte non prendi una decisione senza il permesso o l'approvazione di qualcuno?

Ricordati: i mammut sono stupide creature primitive che non hanno alcuna conoscenza del mondo moderno. Ecco cosa ti fanno pensare e come devi reagire:

- Tutti parlano di me e mi giudicano: in realtà a nessuno importa davvero quello che fai, le persone sono molto egocentriche.

- Posso piacere a tutti: sì, forse in una tribù di 40 persone. Ma nel mondo di oggi, puoi essere approvato da un piccolo gruppo ma non da tutti. È impossibile.

- Essere disapprovati vuol dire avere conseguenze reali sulla vita: è tipico del mammut fabbricare una visione catastrofica dei rifiuti. E di solito non accade nulla.

- Sono una persona cattiva se ho deluso chi mi vuole bene e che ha investito così tanto in me: no. Chi ti vuole bene accetta le tue decisioni, quando ti vede felice.

Con questi piccoli cambiamenti il tuo mammut diventerà sempre più debole. Proverai quella bella sensazione di essere vista come strana o inappropriata, ma sarai ben felice di esserlo. Un po' di sano menefreghismo, alle volte, è proprio quello che ci vuole.

More from Gioia!:
La depressione post parto colpisce anche gli uomini
Emozioni
CONDIVIDI
La depressione post partum colpisce (anche) lui
Anche i neo-padri possono soffrire i sintomi del baby blues perché impreparati ad assumere la loro nuova identità
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Emozioni
CONDIVIDI
Minimalismo: avere meno rende più felici?
Controcorrente rispetto al consumismo apparentemente dominante, una nuova corrente di pensiero spinge, invece, ad accumulare meno, in virtù...
Emozioni
CONDIVIDI
«La sua famiglia è contro il nostro amore»
«Lei è la donna della mia vita, ma i suoi ci hanno fatto litigare»: coraggio cavaliere, 
la forza devi mettercela tu!
Ecco 10 libri di psicologia da leggere durante l'estate
Emozioni
CONDIVIDI
10 libri da mettere in valigia per conoscersi meglio
Dalle virtù del riposo all'autostima erotica, dall'onore alle gioie (e i dolori) della maternità, ecco i testi di psicologia da portare in...
Emozioni
CONDIVIDI
Resilienza: impara ad allenarla
Sheryl Sandberg, direttrice operativo di Facebook, ha raccontato in un libro la morte del marito e la sua volontà di affrontare il dolore e...
Emozioni
CONDIVIDI
«Mi sembrava affascinante, ma è un narcisista»
«Parla solo di sé, io o un'altra, uguale, pur di farsi ammirare»: è solo un equivoco fra narcisisti, lui ha rovesciato il gioco
Emozioni
CONDIVIDI
5 mosse per trasformare una giornata iniziata male
Per tornare di buon umore basta seguire la regola delle 5R!
Emozioni
CONDIVIDI
«Appena mi chiama io corro, ma lui è ambiguo»
Tu dici che lui è disonesto, mentre tu sei tenera e fedele, ma poi si scopre che hai anche un marito e stai parlando del tuo amante
Emozioni
CONDIVIDI
Perché oggi più che mai l'accettazione del corpo è cruciale
Anche le celeb non sono immuni dalle critiche feroci intorno al loro corpo, vedi i casi recenti di Rihanna e Vanessa Incontrada: quando la...
Emozioni
CONDIVIDI
Tutto quello che non dovresti mai dire a un'amica senza figli
Se fate parte della categoria mamme ed avete svariate amiche che, invece, di figli non ne hanno, tenete a freno queste 5 frasi, da evitare...