Posta di Barbara Alberti: «Sono gay: ho lasciato il mio ex per la libertà, ma me ne pento»

​«L'ho lasciato perché mi sembrava noioso, ma ora mi ritrovo spesso a pensare a lui»: ecco la risposta della scrittrice Barbara Alberti

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a un lettore a cui manca l'ex compagno.

«30 anni, gay, mai avuto problemi nemmeno a scuola, perché menavo. Cioè ho menato al primo che voleva sfottermi, e non è successo più. Due anni fa mi sono invischiato in una convivenza con un gay moderno cioè noioso, col sogno del caminetto. Finché ho trovato uno libero come me. Quando ho detto al mio partner che lo lasciavo, mi aspettavo una scena da casalinga disperata, piatti rotti, lacrime… Invece mi ha lasciato andare senza ricatti. Sto bene col libero, ma lui mi manca».

Advertisement - Continue Reading Below

(Sorpreso72)

Lo credo. Lui che pareva così perbenino, così conformista, alla fine si è rivelato il più libero di tutti, lasciandoti libero. La tua lettera è un monito per quelli che quando vengono lasciati fanno il diavolo a quattro, frantumano cristalli, tirano zoccoli e minacce. Credono così di rendersi indimenticabili. E fanno un gran regalo a chi se ne sta andando, aiutandolo a scappare senza rimorsi, il più ratto possibile. Invece, nelle sembianze del tuo casalingo si nascondeva un innamorato vero. La sua compostezza, la sua sincerità sono stati un'insuperabile prova d'amore. Se colui al quale dici sai, me ne sto andando con un altro, non cerca di darti una martellata, non strepita non starnazza non minaccia il suicidio, ma sorride mesto uno quasi si innamora, andando via, sulla porta. Solo in quel momento hai capito quanto ti voleva bene. Saggio ragazzo. Ti ha condannato a una punta di rimpianto, esile ma acuta.

Scrivete a Barbara Alberti all'indirizzo: maleducazione.sentimentale@hearst.it

More from Gioia!:
Emozioni
CONDIVIDI
Riconoscere un manipolatore è un esercizio di autodifesa. Come farcela? Un manuale ci aiuta
Essere manipolati psicologicamente da qualcuno capita a tante, ma perché succede? Un libro appena uscito cerca di spiegarlo
Emozioni
CONDIVIDI
Come spiegare, cosa dire e come gestire con i propri figli il dolore del fallimento di un matrimonio
Non ci sono le parole giuste per dire ai bambini che mamma e papà si lasciano, ma ci sono quelle per aiutarli a capire
Emozioni
CONDIVIDI
È una certezza: alle donne gli uomini già impegnati piacciono di più. E il perché lo spiegano gli scienziati
La scienza ha finalmente spiegato perché gli uomini impegnati risultano più attraenti
Emozioni
CONDIVIDI
"Cara Barbara, mia sorella è invidiosa di me e parla male di mio marito. Perché vuole rovinarmi la vita?"
Lei vuole dividervi, distruggere la vostra intesa? Attenzione perché è capace di invidiarti anche le disgrazie. Sbattila fuori subito
Emozioni
CONDIVIDI
L'amore platonico o l'amore spirituale esiste ed è una cosa serissima (e il suo significato ne è la prova)
Un legame spirituale e senza desiderio carnale visto come elevazione dello spirito in una dimensione filosofica. Proviamo a capire meglio...
Emozioni
CONDIVIDI
10 compromessi che non dovresti mai e poi mai accettare in una relazione per non perderti
Scendere a patti fa parte dell'amore ma non dimenticarti chi sei, mai
Emozioni
CONDIVIDI
"Ho distrutto la vita a mio marito, ma non potevo fare diversamente. Sarei diventata una madre orrenda"
"Con la scusa di un altro me ne sono andata di casa": sei stata coraggiosa a mettere fine a una situazione non tragica eppure mortale
Emozioni
CONDIVIDI
E se sfogare la rabbia fosse controproducente? Meglio accettarla e trasformarla in energia positiva. Così
Non reprimere la collera ci isola dagli altri e si ritorce contro di noi: un monaco buddhista ci insegna a trasformare in energia positiva
Sguardo uomo
Emozioni
CONDIVIDI
Ricorda, c'è un ampio ventaglio di soluzioni tra essere invisibile e sentirsi minacciata da uno sguardo. Dal suo sguardo
Sentirsi addosso gli occhi di uno sconosciuto può dare fastidio o anche fare paura, ma in Scandinavia a volte si soffre di troppa freddezza
Emozioni
CONDIVIDI
Siamo sicuri di distinguere l'ansia produttiva da quella distruttiva? 5 errori emotivi che scatenano il panico
Nel mese di ottobre dedicato alla salute mentale, vi spieghiamo quali sono le parole della psicologia su cui facciamo più spesso confusione