Olimpiadi 2016: a Rio la pasta trionfa tra gli atleti e non solo

Si prepara velocemente, costa poco, fornisce l'energia giusta agli atleti e soprattutto non fa ingrassare: ecco perché la pasta sarà la regina di Rio 2016

More From Rio 2016 Unlimited
20 articles
paralimpiadi 2016: le medaglie dell'italia a rio
Paralimpiadi 2016: le medaglie dell'Italia
Pronta per seguire le Paralimpiadi 2016 a Rio?
Chi è Gregorio Paltrinieri. Anzi, Gregoro!
Presented by Vodafone Unlimited

C'è un orgoglio tutto italiano che si è già portato a casa una medaglia d'oro alle Olimpiadi di Rio: è la pasta. I carboidrati infatti, tra i protagonisti della dieta mediterranea, rivestono un ruolo fondamentale nell'alimentazione di ogni sportivo, sia a livello amatoriale sia agonistico.

Lo conferma Michelangelo Giampietro, nutrizionista e medico dello sport, più volte responsabile sanitario delle squadre nazionali di varie discipline sportive ai Giochi Olimpici estivi:  «Il fabbisogno di carboidrati aumenta proporzionalmente al crescere delle ore settimanali e all'intensità degli allenamenti. Per la popolazione generale è di 2-3 g per ogni chilo di peso corporeo, ma nel caso degli atleti triplica (6-10 grammi per kg). Ed è ancora superiore (10-12 g per kg nei giorni precedenti alla gara) per maratoneti, nuotatori di fondo, triatleti o ciclisti».

Advertisement - Continue Reading Below

Una pasta da record

Sai quanta pasta verrà preparata e servita ad atleti e addetti a lavori durante i Giochi di Rio? Ben 2,7 tonnellate, un quantitativo che corrisponde a più di 1.000 piatti di spaghetti e fusilli al giorno. Riccardo Felicetti, presidente del gruppo Pasta Aidepi, ha commentato: «Siamo orgogliosi che il simbolo della cultura alimentare italiana si affermi ancora una volta a livello globale e diventi punto di riferimento per gli sportivi di tutto il mondo in una manifestazione importante come le Olimpiadi di Rio 2016».

Il Brasile e la pasta

Secondo i dati dell'IPO-International Pasta Organisation, il popolo carioca si posiziona al sedicesimo posto nella classifica mondiale dei Paesi che consumano più pasta, con ben 6,3 kg all'anno a testa. In Brasile questo alimento viene cucinato sia come primo piatto, soprattutto nei ristoranti, sia come contorno alternativo al riso per accompagnare le specialità locali. Tre le caratteristiche per cui la pasta si è diffusa così tanto nel Paese sudamericano: prima di tutto, lo sappiamo bene, si prepara velocemente. Secondariamente, costa poco, ed è un alimento completo dal punto di vista nutrizionale. Infine, non fa ingrassare! E piace persino alle celeb: prova la pasta alla carbonara come la prepara Gwyneth Paltrow, trovi la ricetta qui.

More From Rio 2016 Unlimited
20 articles
paralimpiadi 2016: le medaglie dell'italia a rio
Paralimpiadi 2016: le medaglie dell'Italia
Pronta per seguire le Paralimpiadi 2016 a Rio?
Chi è Gregorio Paltrinieri. Anzi, Gregoro!
Presented by Vodafone Unlimited
Frank Chamizo, il lottatore ribelle
Presented by Vodafone Unlimited
appuntamenti sport olimpici
I prossimi appuntamenti con gli sport olimpici
Presented by Vodafone Unlimited

La storia della pasta alle Olimpiadi

La pasta non è sempre stata la benvenuta nei villaggi olimpici, almeno fino all'edizione di Monaco del 1972: prima di allora infatti si prescriveva agli atleti una dieta iperproteica, la cosiddetta dieta del marine. Ma negli anni Settanta, grazie all'intuizione dei medici dello sport italiani, inizia la rivoluzione dei carboidrati, e la pasta torna sovrana. Così nel villaggio olimpico di Montréal 1976 arriva per la prima volta uno chef specializzato in pasta

Chi sono gli atleti che amano la pasta?

Tra gli sportivi più grandi di tutti i tempi innamorati della pasta ci sono nomi eccellenti, come Michael Phelps, che ha dichiarato di mangiare 1 kg di pasta al giorno, Usain Bolt, oppure la tennista Serena Williams, che preferisce la pasta con condimenti vegetariani. Ci sono ovviamente anche i nostri campioni: dai nuotatori Federica Pellegrini (che preferisce quella integrale), Filippo Magnini e Gregorio Paltrinieri alla ginnasta Carlotta Ferlito, fino alle campionesse di scherma Rossella Fiamingo e Arianna Errigo, e la tuffatrice Tania Cagnotto.

Ma non sono solo gli atleti di oggi ad amare il nostro piatto nazionale: ad esempio anche Jesse Owens, leggendario atleta statunitense e trionfatore alle Olimpiadi che si svolsero nel 1936 a Berlino, prima delle gare mangiava solo pasta. Con un segreto: gliela procurava un suo amico di Little Italy!

Read Next:
Personaggi
CONDIVIDI
Frank Chamizo, il lottatore ribelle
​Nato a Cuba e naturalizzato italiano, ha riportato il nostro tricolore sul podio della lotta libera​
appuntamenti sport olimpici
Trend
CONDIVIDI
I prossimi appuntamenti con gli sport olimpici
​Dove e quando torneranno in campo gli atleti che ci hanno fatto appassionare ai loro sport
Personaggi
CONDIVIDI
​Gabriele Detti: la mia rivincita dopo l'infortunio​
​Il nuotatore compie oggi 22 anni, con due medaglie olimpiche in tasca e tante difficoltà dietro le spalle​
Storie
CONDIVIDI
Le 10 medaglie di legno dell'Italia a Rio 2016
​Tutti i quarti posti che ci hanno fatto piangere​ durante le Olimpiadi
settebello e setterosa
Personaggi
CONDIVIDI
8 cose da sapere su Settebello e Setterosa
​Dall'origine del nome alle curiosità sui capitani, tutto quello che dovresti sapere​ (anche se non sei un'appassionata di pallanuoto)​
nazionale italvolley maschile
Storie
CONDIVIDI
La Nazionale di volley è da medaglia d'oro per la solidarietà
​Il capitano Birarelli annuncia una donazione a favore delle vittime del terremoto in Centro Italia​
Fitness
CONDIVIDI
Erika Fasana: «Quel salto l'ho imparato da piccola»
La ginnasta italiana ci racconta la sua avventura olimpica e i segreti di quel salto che è diventato virale
Personaggi
CONDIVIDI
Le medaglie olimpiche italiane: quale ti ha emozionato di più?
​A Rio 2016 chi tra i campioni azzurri ti ha fatto battere il cuore?​
Olimpiadi 2016: foto più belle della chiusura
Storie
CONDIVIDI
La chiusura delle Olimpiadi, tra spettacolo ed emozioni
Cala il sipario su Rio 2016: rivivi la cerimonia di chiusura con le foto più belle, aspettando Tokyo 2020
Personaggi
CONDIVIDI
Olimpiadi: e se ci fosse anche il premio Simpatia?
​​Lo vincerebbero loro, gli atleti italiani che hanno dato prova di sense of humor in queste interviste​