Come scegliere il detergente intimo per uomo e per donna

Il detergente intimo per uomo e donna deve essere naturale e con ph fisiologico e neutro per garantire un'igiene accurata: ecco tutto quello che c'è da sapere

Più Popolare

Una corretta igiene intima è fondamentale per prevenire l'insorgenza di disturbi più o meno gravi nell'apparato genitale, complicazioni che possono mettere a rischio la vita sessuale, la fertilità e la stessa serenità quotidiana sia dell'uomo, che della donna.

Quest'ultima, per la particolare conformazione del suo apparato riproduttore, è naturalmente più esposta ai rischi legati ad irritazioni epidermiche oppure ad infezioni batteriche e fungine, ma anche i maschietti devono stare attenti. D'obbligo, dunque, la scelta di un detergente che sia rispettoso delle peculiari esigenze dei genitali, tanto maschili quanto femminili. Segui i consigli di questa piccola guida prima di scegliere il tuo prodotto detergente.

Advertisement - Continue Reading Below

I prodotti intimi per la donna

Più Popolare

Per prima cosa, è opportuno sottolineare come per la detersione dei genitali femminili vadano utilizzati detergenti specifici, diversi dal comune sapone. I prodotti per l'igiene, infatti, devono rispettare il ph fisiologico e la stessa flora batterica presente in vagina, un ph che può variare a seconda dei vari ritmi ormonali. Una variazione del ph, dell'habitat fisiologico in cui convivono in un delicato equilibrio organismi e batteri «buoni», potrebbe provocare alterazioni capaci di fungere da terreno fertile per infiammazioni o addirittura per infezioni batteriche e micotiche, vale a dire fungine, come la candida.

Un primo consiglio, al di là del prodotto utilizzato, è quello di procedere nella detersione sempre dalla vagina verso l'ano e mai viceversa, per evitare la penetrazione in vagina di batteri intestinali. Inoltre, come riportato in precedenza, meglio evitare di lavarsi con il docciaschiuma o il bagnoschiuma utilizzato per il resto della cute. Le parti intime fanno storia a sé e il contatto con particolari sostanze, in primis i sali di ammonio, potrebbe provocare prurito, reazioni epidermiche ed irritazioni.

Un detergente intimo efficace deve poter avere un'azione rinfrescante e deodorante, deve essere di natura vegetale e non chimica, deve soprattutto rispettare il ph fisiologico di ogni donna, che può variare in particolari situazioni. Il valore comune del ph, infatti, cambia con l'età: nel periodo fertile oscilla tra il 3.5 ed il 4.5, mente supera il 5.0 durante l'infanzia ed in menopausa. Inoltre, durante le mestruazioni è opportuno utilizzare detergenti acidi, con ph pari a 4.0, cambiando spesso l'assorbente. In gravidanza, dove le secrezioni di muchi e le perdite sono all'ordine del giorno, vanno adoperati detergenti delicati, preferibilmente dall'azione lenitiva, a base di camomilla e valeriana. In menopausa, per contrastare la secchezza vaginale, vanno adoperati di norma detergenti ad elevato potere idratante, mentre in età fertile va preferito un sapone a ph 5.0, che rispetti l'acidità vaginale. Un detergente naturale universale ed a bassissimo costo è il bicarbonato di sodio, ad efficace azione antibatterica.

I prodotti intimi per l'uomo

E per i maschietti? Anche loro devono stare attenti all'eventuale insorgere di irritazioni ed infezioni. La zona compresa tra glande e prepuzio, in particolare nei non circoncisi, è quella dove con maggior frequenza possono annidarsi i batteri che portano con loro fastidiose infezioni e che molto spesso sono il residuo di secrezioni interne. Il ph fisiologico dei prodotti utilizzati per la detersione deve essere neutro ed i risciacqui il più possibile frequenti, dopo ogni rapporto sessuale ed anche dopo aver urinato, proprio per garantire l'efficace eliminazione di tutti i residui.

Tra i prodotti più in voga ci sono quelli a base degli estratti di elicriso, in grado di garantire una notevole protezione antibatterica. Ogni linea di igiene intima, ormai, ha prodotti specifici anche per l'uomo, quindi la possibilità di scelta è ampia e assortita e può garantire una protezione pressoché totale.

More from Gioia!:
Pelle grassa e mista: come trattarla in estate
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Pelle grassa o mista: come trattarla in estate?
Colpa del caldo e del trucco più leggero, l'epidermide mostra tutti i suoi difetti: ma i rimedi per eliminarli esistono!
trattamento bellezza 30 anni
Viso e Corpo
CONDIVIDI
I beauty tips irrinunciabili se hai 30 anni
Al primo posto tra i trattamenti di bellezza preferiti delle trentenni? La manicure, parola di estetista
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Quando iniziare a usare la crema antirughe?
Se prevenire è meglio che curare, i 30 anni sono l'età giusta per incominciare la lotta all'invecchiamento
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Piedi perfetti con l'automassaggio Tao
Tre massaggi che eliminano stanchezza e gonfiore, lo dice il riflessologo
come allungare le ciglia
Viso e Corpo
CONDIVIDI
4 mosse (facilissime) per avere ciglia più lunghe
Semplici regole da seguire per avere uno sguardo da cerbiatta
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Nail art da sposa: 20 idee da copiare
Qualcosa di grafico, qualcosa di luccicante, qualcosa di minimal, qualcosa di floreale!
Autoabbronzante: 10 creme per un'abbronzatura rapida
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Che ne dici di abbronzarti in 12 ore?
Con le nuove migliori formule self tan, abbronzatura doc senza i segni del costume
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Come prendersi cura della pelle a 30 anni
Dall'alimentazione alle creme, scopri le dritte che ti aiutano a prevenire (per tempo) i segni dell'invecchiamento
Abbronzatura: creme solari speciali
Viso e Corpo
CONDIVIDI
Colore super con 10 creme solari speciali
Dal fluido che rispetta il mare alla crema che protegge i tatuaggi, scoprile
Creme solari: 15 novità per l'abbronzatura
Viso e Corpo
CONDIVIDI
20 creme solari spray pro abbronzatura
Le nuove formule 2017 sono hands free: si spruzzano e non si spalmano