Come usare la spazzola lisciante e la piastra elettrica per avere i capelli lisci

Dalla temperatura adatta a come preservare la bellezza della tua chioma, ecco tutti i pro e contro della piastra per capelli

Più Popolare

Vuoi lisciare i capelli? Renderli ordinati e perfetti? Bene, le alternative sono due: la classica piastra elettrica e la nuovissima spazzola lisciante.

La piastra elettrica è indicata per tutti i tipi di pieghe, da quelle veloci alle più elaborate, o anche per modellare frange, formare boccoli e riccioli morbidi. È uno strumento professionale ma semplicissimo, che si può utilizzare anche due volte a settimana, soprattutto con l'ausilio di prodotti protettivi. La piastra, a differenza del phon, rende lucidi i capelli, prevenendo le doppie punte. I modelli da preferire sono quelli in ceramica o in tormalina, che assicurano una distribuzione uniforme del calore, e con funzione a ioni. In generale, però, la piastra va usata con accortezza. Tra le controindicazioni, infatti, ci sono il fatto che deve essere sempre passata su capelli lavati, che spesso non scorre in modo fluido per la presenza di residui, e che va applicata solo e unicamente su capelli asciutti: quando sono umidi, infatti, la piastra elettrica fa seccare la fibra e li inaridisce. Va usata con un movimento regolare, una sola volta, per non rischiare di bruciare le radici. La temperatura ideale è di 160 gradi per i capelli di media lunghezza, fino a 200 gradi per quelli più spessi e crespi.

Advertisement - Continue Reading Below

Il vantaggio principale della spazzola lisciante, invece, è che è adatta ad ogni tipo di capelli e che consente di lisciare e di pettinare insieme. Tra i pro ci sono sicuramente la comodità con cui assolve alle sue funzioni, il prezzo – se ne trovano anche a 20 euro – e la velocità con cui raggiunge la temperatura ideale, che è di circa 180 gradi. Viceversa i contro sono: i denti di gomma possono strappar via qualche capello di troppo, la spazzola spesso si surriscalda, molti modelli presentano i tasti lateralmente e questo può generare contrattempi, come quello di spegnere inavvertitamente il prodotto.

More from Gioia!:
Capelli
CONDIVIDI
Se hai il viso allungato ti conviene valutare questi tagli. Parola di esperto
Parola d'ordine: portabilità. Qualche dritta di stile per trovare la soluzione di migliore e scansare tutti i dubbi
Capelli
CONDIVIDI
5 tagli che non ti pentirai mai ma proprio mai di aver provato
Tutte noi abbiamo provato diverse acconciature nella vita e la voglia di cambiare è sempre dietro l'angolo
Capelli
CONDIVIDI
5 tagli corti, medi e scalati pazzeschi per le 30enni
Come portano i capelli le trentenni? Come vogliono, o quasi
Capelli
CONDIVIDI
Vedere Federica Pellegrini con il nuovo taglio e colore di capelli ti farà uno stranissimo effetto
A guardarla bene è a metà tra la sosia sportiva di Linda Tol e la nipote di Helen Mirre. Con amore eh Fede, sempre con amore
Il nuovo colore capelli dell'autunno si chiama cream soda.
Capelli
CONDIVIDI
Cream & Soda
Cream Soda per tutti! Una tinta che sta bene sia alle bionde che alle more. Un sogno che diventa realtà
Capelli argento: le nuove nuance metalliche
Capelli
CONDIVIDI
Capelli: e se mi facessi crystal?
Il trend metal è il must have di stagione: i nuovi servizi in salone (e i colori da copiare) per un hair color super!
Capelli
CONDIVIDI
Sì, il colore di capelli che scegli rivela un lato nascosto della tua personalità
Perché anche la scelta della tinta racconta molto di noi e del nostro carattere
capelli-colore-hairstyle-inverno-2018
Capelli
CONDIVIDI
I colori più cool dell'inverno per i tuoi capelli
Le tonalità (e i tagli) di moda spiegate dagli hair stylist: sfumature dal caramello al nero e schiariture estreme
Acconciature per Natale: 20 idee con i nastri anche per Capodanno
Capelli
CONDIVIDI
Che ne dici di un nastro tra i capelli? Ecco 20 acconciature super!
Accessorio up to date è perfetto sempre, anche per le acconciature di Natale e Capodanno
Capelli fragili caduta
Capelli
CONDIVIDI
Capelli, qual è il tuo problema? Le risposte degli esperti
Si spezzano e cadono, in autunno è fisiologico: basta individuare la causa e scegliere le cure più adatte